Equitalia - pignoramento conto corrente per debiti con Agenzia entrate

Temo il pignoramento del conto corrente da parte di Equitalia per debiti accumulati con l'Agenzia delle entrate

Ho un ingente debito con l'Agenzia delle Entrate e un po' di contanti in banca per sopravvivere: non ho beni intestati a mio nome, sono lavoratrice autonoma ed emetto fattura avendo una Partita Iva.

Ho già ricevuto la lettera di Equitalia che mi richiede il saldo, ma non posso permettermi di pagarlo o non potrei più sopravvivere.

C'è un rischio effettivo che possano mettere in qualche modo le mani sui pochi soldi che ho in banca ?

Pignoramento del conto corrente da Equitalia - rischio molto concreto

C'è un rischio molto concreto di pignoramento del conto corrente, che, oggi come oggi, è una delle azioni esecutive più efficaci e per questo frequentemente utilizzata da Equitalia.

Nelle sue condizioni qualsiasi debitore, che volesse almeno limitare i danni derivanti dalla propria condizione, avrebbe già individuato una persona di fiducia alla quale intestare un conto corrente, sul quale versare i risparmi riservandosi il ruolo di delegato ad operare e disporre.

15 ottobre 2012 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia - pignoramento conto corrente per debiti con agenzia entrate. Clicca qui.

Stai leggendo Equitalia - pignoramento conto corrente per debiti con Agenzia entrate Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 15 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 30 aprile 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca