Debiti equitalia

Sono sposato con due figli maggiorenni e viviamo tutti con mio padre novantenne che possiede due case e pochi risparmi e io e uno dei miei due figli abbiamo molti debiti che non riusciremo mai a pagare per due distinte attività andate male e chiuse rispettivamente nel 2000 e nel 2007.

Se mio padre morisse improvvisamente io sarei l'unico erede (figlio unico) e mi vedrei pignorato tutto e vorrei evitare questa spiacevole situazione.

Parlando con un notaio, ha fatto scrivere un testamento olografo a mio padre verso il nipote non indebitato e contemporaneamente ha consigliato una donazione (e non la vendita perchè non riusciremmo a far comparire il trasferimento di denaro con assegno).

E' una strada corretta o esiste qualcosa di migliore?

Visto che l'unico creditore è il Fisco, esiste tecnicamente la possibilità che Equitalia revochi la donazione?

In fase di registrazione dell'atto di donazione la conservatoria dei registri immobiliari potrebbe opporsi, o ivi si registra e basta?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti equitalia. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti equitalia Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 26 novembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca