Equitalia e debito cospicuo che purtroppo non si può saldare

Rateizzazioni con Equitalia in corso e debiti con ditta fornitrice

Dal 2009 ho un debito di 16 mila euro con una ditta fornitrice di merce per una attività che ho chiuso sempre nel 2009, inoltre sono senza lavoro e ho due rateizzazioni in corso con Equitalia. La società di recupero crediti mi aveva offerto un accordo s saldo a stralcio del 80 per cento ma naturalmente non ho i mezzi e ho chiesto loro di aver pazienza. Qualche giorno fa ricevo lettera di un avvocato che mi intima pagamento totale piu interessi piu spese entro otto giorni. Non possiedo niente e sono sposata in comunione , abbiamo tre figli minorenni e la casa e stata acquistata con a mutuo prima casa con due ipoteche per prossimi 25 anni. Come posso fare?

Equitalia è incaricata di riscuotere

Lei riferisce di non possedere nulla e di essere in regime coniugale di comunione dei beni, per cui è da presumere che la casa sia stata acquistata da suo marito prima del matrimonio.

In tal caso, non ha nulla da temere. Se, invece, le cose non stanno così e lei è comproprietaria dell'immobile, allora le suggerisco di gestire con estrema attenzione il debito di 16 mila euro.

Il possesso di una quota al 50% di un immobile, seppur gravato da due iscrizioni ipotecarie (immagino una a favore della banca erogatrice del mutuo e l'altra a garanzia degli importi che Equitalia è incaricata di riscuotere) non deve conferire eccessiva sicurezza.

24 ottobre 2012 · Genny Manfredi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia e debito cospicuo che purtroppo non si può saldare. Clicca qui.

Stai leggendo Equitalia e debito cospicuo che purtroppo non si può saldare Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 24 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca