La rottamazione delle cartelle esattoriali di equitalia

È stata ribattezzata la rottamazione delle cartelle esattoriali, ed equivale all'azzeramento degli interessi sulle cartelle esattoriali.

Il provvedimento riguarda le cartelle affidate ai concessionari della riscossione, Equitalia su tutti, a partire dal 31 ottobre 2013.

Su queste bisognerà pagare l'intero importo iscritto a ruolo e quello residuo, nonché le sanzioni, ma non saranno dovuti gli interessi di mora.

La rottamazione delle vecchie cartelle esattoriali di Equitalia avverrà senza il pagamento degli interessi di mora.

Imposte e sanzioni arretrate, quindi, si pagheranno al 100% ma non saranno gravate dagli interessi.

L'obiettivo è sbloccare i ricorsi: entro il 30 giugno 2014 i debitori dovranno versare il 50% della somma dovuta e saldare entro il 16 settembre prossimo.

Entrando nel dettaglio, la previsione riguarda, sotto il profilo soggettivo, i ruoli emessi dallo Stato, da Agenzie fiscali e dagli enti territoriali (Regioni, Province e Comuni).

Non sono menzionati i ruoli emessi dall'Inps, per i contributi assistenziali e previdenziali.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca