Equitalia e pignoramento dei crediti del debitore vantati nei confronti di terzi

Indice dei contenuti dell'articolo


Equitalia - Aggressione crediti vantati dal debitore nei confronti di terzi

In una causa civile avendo ottenuto un'ordinanza ex articolo 186-ter che condanna il Comune-convenuto al pagamento della somma X, mi chiedevo se una volta trascorsi il termine di 120 giorni utili prima dell'adempimento (essendo il convenuto un Comune), e considerando che ho un debito Irpef, Equitalia potesse "aggredire" quella somma che mi è stata riconosciuta.

E poi ho un altro dubbio: le notifiche di Equitalia mi sono sempre arrivate tramite posta ordinaria, quindi non rispettando il meccanismo della notifica in senso legale, fatta per esempio da un ufficiale giudiziario, quindi vorrei sapere la validità delle stesse notifiche.

Equitalia e pignoramento dei crediti che il debitore vanta verso terzi

Equitalia può effettuare il pignoramento dei crediti che il debitore vanta verso terzi. Quindi anche degli importi che il Comune X deve liquidarle per sentenza.

La notifica di atti esecutivi è illegittima se, e solo se, effettuata direttamente da Equitalia mediante spedizione di raccomandata AR, senza avvalersi dei soggetti legittimati ed indicati dall'articolo 26 DPR numero 602/1973 (almeno fino a quando la Corte di cassazione non si esprimerà al riguardo compiutamente, e senza ambiguità).

29 Ottobre 2012 · Tullio Solinas