Il limite pignorabilità Equitalia previsto per gli stipendi non vale per le provvigioni

La Corte Costituzionale con la sentenza numero 381, pronunciata in data 5 novembre 2007, ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità costituzionale laddove non è previsto il limite di pignorabilità per le provvigioni dovute agli agenti di commercio.

Pertanto, in caso di pignoramento presso terzi, lei rischia di perdere l'intera provvigione trimestrale.

Non sono a conoscenza, invece, di norme che prevedano la chiusura d'ufficio della partita IVA in caso di importi pretesi dall'erario e non corrisposti.

9 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca