Elettrodomestici: no al diritto di chiamata per interventi in garanzia

Whirlpool (marchi Indesit, Ariston, Ignis e Whirlpool, Bauknecht, Kitchen Aid, Scholtes. Whirlpool), Candy Hoover (marchi Candy, Hoover e Zerowatt) e Electrolux (marchi Aeg, Electrolux, Rex, Zanussi e Zoppas) si sono impegnati con l’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), allo scopo di evitare le sanzioni previste, per aver violato le regole poste dalla normativa vigente a protezione dei consumatori in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni e clausole vessatorie, a non richiedere più il pagamento di alcun diritto di chiamata per gli interventi in garanzia, anche dopo i primi 6 mesi dalla consegna; a non escludere alcuna parte dei prodotti dalla garanzia legale di conformità, anche quando trattasi di parti usurabili; a non utilizzare numeri a sovrapprezzo per le richieste di intervento da parte dei consumatori.

Le società sopra indicate si sono altresì impegnate a riconoscere specifiche misure compensative a favore dei consumatori ai quali avevano richiesto il pagamento del diritto di chiamata.

5 Novembre 2017 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Garanzia legale e chiamata per riparazione - a pagamento o gratuita?
Tre settimane fa ho comperato una lavastoviglie in un centro commerciale, presso un negozio di elettrodomestici di una grande catena, di cui non cito il nome. L'altro ieri mi sono accorto che l'oggetto perdeva acqua dalla guarnizione e presenta un guasto. Visto che è ancora, chiaramente, coperto da garanzia legale, ho contattato il venditore, il quale mi ha inviato un riparatore. Dopo aver risolto il problema, mi è stato chiesto però di pagare la chiamata. Visto che il prodotto è in garanzia, è normale questa prassi? ...

Garanzia elettrodomestici e diritto di chiamata per assistenza tecnica
Ho acquistato un forno il 21/02/2015 e il 25/08/2015 ho telefonato al centro assistenza per lamentare un difetto. Mi hanno detto che essendo passati 6 mesi dall'acquisto (per soli 4 giorni) devo contribuire all'uscita del tecnico per 30 euro. E' la prima volta che mi capita una cosa simile. A voi torna questa richiesta? ...

Garanzia legale » Antitrust sanziona Lidl per 300 mila euro
Regole sulla garanzia legale omesse: l'Autorità Garante della Concorrenza ed il mercato (Agcm) ha infilitto a Lidl una multa di 300 mila euro. Contestato il mancato rispetto delle regole sulla garanzia legale di conformità sui prodotti non alimentari. A causa di questa pratica commerciale scorretta,l'Antitrust ha multato Lidl Italia Srl per 300 mila euro. L'Antitrust ha sanzionato Lidl per informazioni ambigue e carenti sulla garanzia legale, per il rinvio dei consumatori ai Centri di Assistenza Tecnica nel caso di prodotti difettosi, per l'omissione complessiva delle informazioni sulla garanzia legale. La pratica commerciale analizzata dall'Agcm, infatti, riguarda la messa a disposizione ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su elettrodomestici: no al diritto di chiamata per interventi in garanzia. Clicca qui.

Stai leggendo Elettrodomestici: no al diritto di chiamata per interventi in garanzia Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 5 Novembre 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 5 Novembre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - pratiche commerciali scorrette - clausole vessatorie e pubblicità ingannevole - servizi non richiesti Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)