Vodafone annuncia pesanti rincari in estate - E' lecito comportarsi così?

Sono un cliente dell'operatore telefonico italiano Vodafone, il quale ha annunciato, tramite diversi sms, di voler applicare a partire da luglio una serie di rincari e aumenti.

Vorrei sapere se un operatore telefonico ha diritto di modificare unilateralmente il contratto stipulato, ovviamente a proprio favore?

E' vero, la compagnia Vodafone ha annunciato di voler mettere in atto alcuni rincari a partire da giugno-luglio, sia su rete fissa che su cellulare.

Per quanto riguarda la rete fissa, secondo quanto riportato dalla compagnia stessa a causa delle mutate condizioni di mercato, t la bolletta sarà aumentata di 1.50 o 2 euro al mese. A

quanto dichiarato, costi necessari per mantenere alta la qualità del servizio.

Per quanto riguarda il mobile, la storia è identica.

Sempre per mantenere un servizio di alta qualità, Vodafone farà pagare da 1.50 a 2 euro in più al mese ai propri utenti.

E' lecito questo modus operandi?

A tutti gli effetti Vodafone sta modificando le condizioni contrattuali senza lasciare alcuna voce in capitolo ai consumatori, che ovviamente non sono d'accordo.

In realtà, i casi di violazioni palesi di leggi a tutela del consumatore sono numerose e troppo spesso impunite.

Ad esempio, alcuni operatori costringono i consumatori ad utilizzare il modem imposto dal provider, senza lasciare la possibilità di scelta di noleggio o meno.

Un altro caso sono le penali di recesso.

Recentemente, il governo era riuscito a far abolire le spese di recesso del contratto, legge subito aggirata dagli operatori: se si prova a recedere da un contratto, spesso ci si vede costretti al pagamento di sconti usufruiti, una vera e propria penale.

Insomma, oltre alla possibilità di recesso per modifiche contrattuali all'utente non rimangono molte possibili scelte.

Purtroppo, Agcom e Antitrust hanno spazio di manovra davvero ridotto.

3 aprile 2018 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore - telefonia internet e pay tv

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Disservizi voce ed internet - L'utente può chiedere il risarcimento danni all'operatore con cui ha stipulato il contratto di fornitura
Un professionista stipulava con un operatore telefonico alternativo (OLO) un contratto per la fornitura di servizi telefonici relativi alla rete fissa (chiamate voce ed ADSL per l'accesso ad internet). L'utente conveniva in giudizio l'operatore, rilevando il non corretto funzionamento dei servizi e chiedendone la condanna al risarcimento dei danni. I ...
Illegittima la modifica unilaterale al contratto di fornitura dei servizi telefonici
Linea dura contro le compagnie telefoniche che modificano senza il consenso dell'utente il contratto. Infatti, ha diritto al rimborso per l'autoricarica scaduta chi ha perso il suo credito a seguito della scadenza introdotta dal gestore di telefonia. Non sono ammesse, neppure dopo le "lenzuolate" Bersani, condizioni che peggiorano la posizione ...
La rinegoziazione del mutuo e i suoi vantaggi » Un'ottima opportunità per il debitore
In questo articolo parleremo dei vantaggi offerti dalla pratica della rinegoziazione del mutuo, un'ottima opportunità per cambiare, in corsa, le condizioni contrattuali stipulate con l'istituto di credito. Per rinegoziazione del mutuo si intende la modifica delle condizioni contrattuali del mutuo con la banca che lo ha erogato e con cui ...
Diritto di recesso » Cosa è e quando è esercitabile?
Vorrei avere delle informazioni riguardo al diritto di recesso per un bene acquistato sul web. In pratica ho comprato in un negozio online, due giorni fa un laptop, risultato poi molto rumoroso. C’è da dire che non si tratta di un pc difettoso, ma il rumore fa parte proprio delle ...
Tutela del consumatore - Contratti per la fornitura di servizi di TLC che si concludono per telefono (Teleselling)
La tutela offerta dal Codice del consumo deve essere assicurata in misura ancor più decisa nel caso di contratti che riguardano la fornitura di servizi di interesse economico generale, come i servizi di comunicazioni elettroniche, per i quali, non a caso, la disciplina di settore, stabilisce precisi obblighi informativi, ulteriori ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca