Vendita della casa ereditata da due coeredi facendo transitare il ricavato sul conto corrente di uno solo dei coeredi

Io e mio fratello abbiamo ereditato casa per successione: mio fratello è così sbadato che ha subito un furto del borsello in macchina. Nel borsello era contenuta anche la carta di credito bancoposte. All’interno del borsello i ladri sono riusciti a trovare anche il pin e gli hanno prelevato ben 425 euro in meno di 20 minuti. E’ una situazione spiacevole in quanto lui non accetta che io gli rinfacci di non essere mai attento e di combinarne una dietro l’altra. Non è la prima volta che gli accadono episodi simili. In passato ha firmato per fare il vicepresidente di una cooperativa sociale e quando il presidente non ha presentato il bilancio abbiamo dovuto pagare noi rateizzandole tutte le spese della camera di commercio Il problema si pone in quanto vorremmo vender la proprietà. La mia domanda è la seguente: posso far transitare la somma della vendita solo sul mio conto? Oramai non mi sento sicura delle sue azioni e nemmeno so come fare per evitare tali episodi. Nel caso di una somma che supera le 30000 euro non vorrei rischiare. Come posso fare?

Se suo fratello coerede è d’accordo, a perfezionamento dell’atto di compravendita dell’intero immobile, può essere concordato con l’acquirente un unico bonifico del corrispettivo sul conto corrente di uno solo dei coeredi.

19 Maggio 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ricatto del figlio » Vuole soldi per alienare una casa di sua proprietà e consegnare il ricavato della vendita ai genitori
Nel 2013, io e mio marito, per problemi con banche abbiamo intestato nostra casa bifamiliare ai due figli (un appartamento ciascuno): ora abbiamo deciso di vendere casa (vendono i figli per noi), in quanto oberati dai debiti (col ricavato compreremmo un ppartamento). SOLO il figlio maggiore ci ricatta, e tramite avvocato ci fa sapere che viene a firmare purchè gli sia accordato un importo do 270 mila euro (a voce avvocato). Se diamo soldi ad uno poi l'altro li chiederà anche lui , prima o poi RITENETE CHE SIA UN REATO? (alla luce sentenza 44098/2016 cassazione), e comunque cosa ne ...

La banca può procedere con azione revocatoria dell'atto di vendita della casa effettuata quattro anni prima della notifica del decreto ingiuntivo?
In riferimento a questo quesito, vorrei fare alcune precisazioni: io e mio marito abbiamo rilasciato fideiussione, nell'ottobre 2012, a favore di mio fratello, per un mutuo ipotecario della banca per estinguere i suoi debiti, ma l'ipoteca è stata posta all'immobile di mio fratello (non di proprietà dei garanti), poi pignorato nel 2016 (da altro creditore) e di cui la Banca NON ha ottenuto NULLA nonostante fosse INSINUATA NEI CREDITORI. Noi Abbiamo solo concesso fideiussioni SENZA IPOTECA sulla nostra casa: del Finanziamento il fratello ha pagato due rate (delle 120) poi più . Nell'aprile 2013 abbiamo venduto casa (due appartamenti cointestati) ...

E' fattibile l'azione revocatoria dei creditori per la vendita della casa del debitore avvenuta 4 anni prima dell'Ingiunzione?
Io e mio marito abbiamo rilasciato fideiussione, nell'ottobre 2012, a favore di mio fratello, per un mutuo ipotecario concesso dalla banca per estinguere i suoi debiti. Con l'importo ottenuto il fratello ha pagato due rate (delle 120) poi ha smesso. Nell'aprile 2013 abbiamo venduto casa (due appartamenti cointestati) ai figli, uno per ciascuno (mantenimento oneroso). Nell'ottobre 2014 il Figlio maggiore ha donato al fratello il suo appartamento. Nel mese di dicembre 2013 la banca pone a sofferenza il credito verso mio fratello e comunica con raccomandata AR la costituzione in mora ai garanti. Il 24 agosto 2017 la banca ci ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vendita della casa ereditata da due coeredi facendo transitare il ricavato sul conto corrente di uno solo dei coeredi