Sommerso dai debiti

Vorrei un consiglio per come fare con i miei debiti, questa e la mia situazione: 18.000 circa con agos(finanziamento), 19.000 con unicredit(finanziamento), 5.000 con carta revolving, con queste tre propio ieri ho chiesto il blocco dei rid alla banca venerdì, in più ho 2.000 con fidomestic(carta) 2.400 findomestic(carta) e 3.000 con mhoney card(carta) per un totale di 44.500 euro di debiti! ho un mutuo di 110.000 euro con un residuo di 104.000 euro valore periziato per il mutuo di 142.000 euro, ma il valore commerciale dell'immobile e di circa 70.000/80.000 euro, con la crisi il prezzo e calato e la casa non e in una zona molto commerciabile e con vari lavori da fare...insomma un'appartamento molto modesto, quindi impossibile chiedere un mutuo per consolidamento. La mia situazione e molto particolare mio padre vive in germania ed ha avuto 2 figli con un'altra moglie che vivono in rep. ceca, possonno rivalersi su di loro? mia madre si e risposata ed ha avuto un figlio, mia madre non ha niente intestato ma mio fratello potrebbe ereditare un domani l'appartamento, posso rivalersi su di loro? Vorrei sapere se posso donare in qualche maniera l'appartamento a mia madre o al mio fratellastro per salvarlo, perchè penso e molto sicuramente qualche finanziaria la ipotecherà/pignorerà giusto? La macchina e in leasing, quindi non possono toccarla, e i mobili anche se non hanno alcun valore possono pigorarli? come faccio per coprirli? premetto che il mio domicilio fiscale e presso la mia abitazione.

Se sua madre ed il suo fratellastro non sono garanti o coobbligati dei prestiti che le sono stati concessi, essi non ne rispondono in alcun modo.

Per il resto, sarebbe meglio chiarire chi è attualmente il proprietario dell'appartamento di cui lei parla.

29 agosto 2011 · Simone di Saintjust

Grazie intanto per la risposta, l'appartamento che forse erediterà mio fratello e di suo padre(mio padrino) per il mio appartemento con mutuo e quindi ipoteca e ha rischio da eventuali ipoteche?
grazie

Non al momento. Ma consideri che con il passare del tempo, pagando le rate e supponendo che il valore dell'immobile non si deprezzi, potrebbe esserci spazio per una ipoteca di secondo grado.

Per quanto riguarda il fratellastro, confermo che egli non ha nulla da temere dai suoi creditori.

31 agosto 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

consolidamento ristrutturazione debiti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Debiti e responsabilità patrimoniale dei soci sas
In una Sas i soci accomandanti rispondono solo nei limiti della quota conferita (responsabilità limitata), i soci accomandatari, invece, rispondono illimitatamente e solidalmente per i debiti della società. Da quello che riferisce Lei sarebbe una socia accomandante, pertanto, in assenza di eventuali ed ulteriori vincoli o garanzie prestate, al momento ...
ISEE: l'immobile ora pesa di più » Ecco perché avere una casa di proprietà può essere un handicap
Isee: chi ha casa di proprietà sarà considerato benestante La prossima volta che presenterete il modello Isee per poter usufruire di qualche detrazione, potreste risultare, per lo stato, molto più ricchi, anche senza aver guadagnato un solo euro in più. È l'effetto del restyling dell'Isee che, come accennato in altri ...
Consolidamento debiti? » Possibile con un mutuo
Gli oneri quotidiani da affrontare per le famiglie italiane, sia di esigua che di cospicua entità, sono tantissimi e, sempre più consumatori, si trovano costretti a ricorrere al credito. Vediamo come fare a consolidare i numerosi debiti grazie ad un mutuo. Quando si confrontano i mutui di diversi istituti di ...
Eredità - Quando il chiamato debitore muore prima di accettare o rinunciare
Famiglia con madre padre e due fratelli: muore prima la madre e i figli diventano eredi, senza aver fatto la successione in quanto nel loro caso non necessaria, in quanto sono presenti poche migliaia di euro presenti su un conto in comune con la madre e basta, niente case ne ...
Tutela della Maternità » Anche se moglie è casalinga il coniuge ha diritto ai riposi giornalieri
Tutela della maternità: interessante sentenza del Consiglio di Stato. Viene parificata la posizione della casalinga alla dipendente. I riposi giornalieri spettanti al pubblico dipendente in maternità possono essere usufruiti dal coniuge, sempre pubblico dipendente, la cui moglie è casalinga. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dal Consiglio di Stato con sentenza ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca