Utente protestato e diniego di sottoscrizione di un contratto di fornitura luce/gas – E’ lecito un tale comportamento?


ENEL rifiuta di fare un contratto di fornitura luce/gas perché l’utente ha un blocco sul suo codice fiscale, in conseguenza di un protesto. L’utente in questione ha preso in affitto un appartamento e deve fare un subentro. Purtroppo con l’arrivo dell’inverno le cose si complicano. Al momento vive con una stufa a gas e le candele. Ma è vita questa?

Come si può risolvere questa incresciosa e difficile situazione?

Evidentemente l’utente in questione ha lasciato bollette non pagate da qualche altra parte: un eventuale protesto del richiedente non comporta un diniego nella sottoscrizione di un contratto di fornitura di luce/gas, se nel passato, anche con altri fornitori, il pagamento delle bollette è stato regolare.

13 Novembre 2017 · Giovanni Napoletano



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Utente protestato e diniego di sottoscrizione di un contratto di fornitura luce/gas – E’ lecito un tale comportamento?