Precisazione su debito

Precisazione sul mio debito. I miei sono al corrente della questione, l´unica cosa che trovo un po´sconveniente e´che loro si fanno prendere dal panico e non vorrei mi creassero complicazioni. Le chiedo pero´un chiarimento che penso mi renda la vita piu´semplice: i miei genitori hanno il diritto di non rispondere a questioni che riguardano me? Hanno il diritto di non far entrare nessuno in casa che voglia tentare di estorcere loro informazioni o altro? Hanno il diritto di non rispondere a chi eventualmente telefonasse loro?

In ultimo, dato che la raccomandata con la richiesta da parte mia dei documenti attestanti l´esistenza del credito, alla societa´in questione, deve essere firmata da me e potendo inviare tale lettera, firmata ai miei, solo per fax, sarebbe comunque ritenuta valida dal mio creditore? Mi spiego..dovrei inviare un fax ai miei e loro girerebbero la lettera via raccomandata..

Sia chiaro una volta per tutte: nella fase pregiudiziale le società di recupero crediti possono inviare al debitore (o al garante, o al coobbligato) raccomandate AR (quante ne vogliono) per metterlo in mora e possono (devono) notificargli la richiesta inoltrata al giudice per ottenere un decreto ingiuntivo.

Tutto il resto non possono farlo, se non c'è l'assenso del debitore. Soggetti diversi dal debitore non possono essere coinvolti in alcun modo, anche con un eventuale assenso del debitore.

Per intenderci meglio, se un agente di recupero crediti incontrasse per strada, riconoscendolo, il cane del debitore mandato a spasso per fare la pipì, non sarebbe autorizzato a fargli una carezza.

Nella fase post-giudiziale, invece, possono essere coinvolti il datore di lavoro del debitore o il direttore della banca in cui il debitore (o il garante o il coobbligato) è titolare di un conto corrente (in qualità di terzi pignorati) ed altri soggetti, ma solo e sempre in quanto funzionali all'esecuzione di provvedimenti giudiziari (precetto).

C'è quindi la risposta all'altra domanda: firmi la comunicazione, la imbusti e la spedisca via posta ai suoi per l'inoltro successivo al creditore tramite raccomandata AR.

18 novembre 2011 · Rosaria Proietti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Diritto di recesso » Cosa è e quando è esercitabile?
Vorrei avere delle informazioni riguardo al diritto di recesso per un bene acquistato sul web. In pratica ho comprato in un negozio online, due giorni fa un laptop, risultato poi molto rumoroso. C’è da dire che non si tratta di un pc difettoso, ma il rumore fa parte proprio delle ...
Rigetto tacito di rimborso e riconoscimento della sua legittimità precedente all'istanza
Il ricorso avverso il diniego di rimborso, seppur ammissibile ai sensi dell'articolo 19, lettera g), decreto legislativo 546/1992, è da respingersi se proposto contro il rigetto tacito dell'istanza successivo al riconoscimento da parte dell'organo competente circa la spettanza del rimborso medesimo. Infatti, “Nell'ipotesi in cui […] l'ente impositore abbia riconosciuto ...
Credito al consumo e inadempimento del fornitore - Come si risolve il contratto di credito
Nei contratti di credito a consumo collegati, in caso di inadempimento da parte del fornitore di beni o servizi, il cliente, dopo aver inutilmente effettuato la costituzione in mora del fornitore, ha diritto alla risoluzione del contratto di credito, se con riferimento al contratto di fornitura di beni o servizi ...
Rimborso IVA - il diritto è soggetto a decadenza
Il rimborso del credito di imposta è un diritto che il contribuente deve esercitare tempestivamente nelle forme previste dalla legge ed è questione diversa dal mero riporto di un credito nelle dichiarazioni successive. “Il potere/dovere di accertamento con metodo induttivo del tributo da parte dell'amministrazione non si estende fino a ...
Per interrompere la prescrizione basta una raccomandata semplice - Non serve l'avviso di ricevimento
Una lettera raccomandata semplice, anche in mancanza di avviso di ricevimento, può costituire prova certa della spedizione di una comunicazione interruttiva dei termini di prescrizione da parte del creditore. E' sufficiente produrre la relativa ricevuta. Dalla ricevuta consegue la presunzione di consegna al debitore e di conoscenza dell'atto: vanno considerate, ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca