Tutor autostradali: ecco come funzionano - Effettuano anche il controllo della presenza dell'assicurazione rc auto?

Volevo sapere se i tutor presenti sulle autostrade italiane, oltre a rilevare le infrazioni per eccesso di velocità, possono registrare anche se un veicolo è sprovvisto di assicurazione rc auto o meno.

Potete darmi informazioni in merito?

Il tutor autostradale è uno strumento molto potente, dato che in prima battuta rileva la velocità del mezzo entro il rispetto dei limiti, ma, in secondo luogo, grazie alla capacità di memorizzare la targa può controllare il pagamento dell'assicurazione Rc auto.

Come noto, ormai le autostrade sono disseminate di tutor e la mappa aggiornata è sempre più fitta anche se, per legge, non sono tutti attivi.

Questo strumento rileva la targa e procede alla notifica del verbale nel caso di trasgressione delle regole della strada.

I tutor autostrada registrano la targa dei veicoli, ma solo ai fini del calcolo della velocità media ed eventualmente della mancanza dell'assicurazione auto con sanzioni da pagare a caro prezzo da parte dell'intestatario.

Il sistema opera nel rispetto delle norme sulla privacy, ma è sempre più potente e sempre più diffuso.

Il tutor, sviluppato da Autostrade per l'Italia, è stato omologato dal Ministero dei Trasporti delle Infrastrutture e gestito dalla Polizia Stradale.

Si tratta del sistema con cui rilevare la velocità media dei veicoli su tratte autostradali di lunghezza variabile, la maggior parte delle volte tra i 10 e i 25 chilometri, delimitate da due portali, collegati a sensori posizionati sotto l'asfalto che al passaggio dei veicoli attivano delle telecamere installate sui portali stessi.

Ed è importante capire subito che non rileva la velocità istantanea, ma la media della velocità.

Ed è quindi perfettamente inutile la cattiva abitudine di alcuni automobilisti di rallentare proprio in prossimità del passaggio sotto al tutor.

Quando si attraversa una tratta coperta da tutor il sensore del portale d'ingresso rileva la categoria del veicolo e attiva le telecamere che fotografano la targa e registrano la data e l'ora di passaggio.

Alla fine della tratta, il sensore del portale d'uscita rileva il passaggio dei veicoli attivando le telecamere che ne fotografano la targa e ne registrano l'ora di transito sotto il portale.

Un sistema centrale effettua gli abbinamenti tra i dati registrati dalle telecamere dei due portali, calcolando la velocità media di ciascun veicolo ovvero il rapporto tra lo spazio percorso e il tempo impiegato per percorrerlo.

I dati dei veicoli la cui velocità media non supera quella consentita sono eliminati.

Per i veicoli in violazione, il sistema interroga gli archivi della Motorizzazione per risalire tramite la targa all'intestatario del veicolo.

Le violazioni vengono poi accertate dalla Polizia Stradale e il sistema provvede alla compilazione e alla stampa del verbale, inoltrando in via informatica i dati per la procedura di notifica al trasgressore.

7 giugno 2019 · Giuseppe Pennuto

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

multa autovelox tutor e altri dispositivi automatici di rilevazione della velocità
rc auto
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca