Truffe agli anziani? - Qualche consiglio su come evitarle

E' già la seconda volta che mia madre, 85enne, cade in una truffa perpetrata da miserabili: stavolta, un sedicente idraulico, in compagnia di un complice, si è introdotto in casa di mia mamma con una scusa e gli è stata sottratta tutta la pensione.

Come fare per evitare queste maledette truffe?

Aumentano in maniera esponenziale, con intrusioni in nome di guasti e pericoli da scongiurare, le truffe ai danni di persone anziane, facili vittime: a metterle in atto, sovente, sono re falsi tecnici del gestore idrico, falsi addetti del gas o dell'energia elettrica

Innumerevoli i raggiri andati a buon fine in questa calda Estate nel Belpaese, senza contare altri casi sventati: insomma, è emergenza.

Una piaga da curare sulla quale è necessario intervenire.

I consigli da tenere a mente, comunque, sono semplici.

Ad esempio, ricordare che eventuali controlli domiciliari delle utenze domestiche vengono preannunciati con precisi avvisi indicanti motivo, giorno e ora della visita del tecnico.

Quindi, dubitare di addetti che si presentano all'improvviso.

In caso di dubbio, è possibile rivolgersi al 112.

Nella lista del non fare ci sono il non aprire la porta a sconosciuti, anche se dall'aspetto distinto, soprattutto se da soli in casa e non inviare i bambini ad aprire.

Attenzione anche quando si esce per una passeggiata.

Non farsi distrarre da si avvicina chiedendo di pagare un debito contratto da un parente (figlio, nipote) e non consegnare per nessun motivo denaro: in questi casi è bene chiamare immediatamente i numeri di emergenza (112, 113 o 117).

Ricordare, inoltre, che questo tipo di truffe avviene non solo per strada ma anche al telefono, con chiamate che allarmano circa presunti incidenti capitati a parenti o multe da pagare.

oCi sono poi una serie di consigli che aiutano a riconoscere le situazioni potenzialmente pericolose.

Il truffatore non si fa certo riconoscere.

Piuttosto, generalmente veste in maniera elegante o indossa divise false ed esibisce tesserini contraffatti.

Non farsi ingannare dal fatto che conoscano il nome e cognome.

Spesso sono gentili, ma molto insistenti. E

E attenzione perché se mentre siete in difficoltà si presenta qualcuno che vuole aiutarvi, in realtà potrebbe essere un complice.

Meglio, sempre diffidare, e nei casi dubbi chiamare polizia o carabinieri o guardia di finanza o vigili.

23 luglio 2018 · Patrizio Oliva

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore - truffe

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca