Troppe rate oramai

Spiego la situazione:

- 1100 mensili gravati da cessione V e delega per un totale di 320€;
- prestito bnl 146,60;
- cassa mutua di 199,00;
- sezione carte; finconsumo 100€, agos 63€ e visa diciamo a scalare partendo da oggi 146,00;

Inoltre sono in affitto. Bene!!

Domanda: cosa faccio e cosa mi possono fare?

Problemi se ho prelievi rid sul c/c? sarebbe opportuno revocarli?

Nell'ipotesi che il suo unico bene sia un impiego di lavoro dipendente a tempo indeterminato, lei potrebbe vincere un pignoramento del quinto dello stipendio pari al 20%.

Mi sembra, nella sua situazione, una bella botta di vita.

Il prestito delega, per prassi giuridica consolidata, non comprime la capienza della quota pignorabile, a differenza della cessione del quinto.

In parole povere, il massimo pignorabile è la metà dello stipendio, cioè i 5/10 dello stipendio. La cessione del quinto impegna già i 2/10. Se lei si separasse, facciamo un'ipotesi didattica, dalla sua attuale moglie e le corrispondesse, con un accordo consensuale omologato dal giudice, i 3/10 del suo stipendio, i creditori procedenti non potrebbero pignorale nulla.

Ah, dimenticavo. Se non possiede beni immobili, comunque è soggetto anche a pignoramento eventuale del conto corrente. Per questo, non solo deve revocare i rid, ma il conto deve utilizzarlo solo per farvi transitare lo stipendio che andrebbe poi spostato, ancora caldo, in un conto corrente intestato a terzi.

Cominci ad allenarsi. E' pur vero che per pignorare il conto corrente il creditore deve prima notificarle un ricorso per decreto ingiuntivo e poi il precetto. Ma, meglio non fidarsi. Lì fuori c'è tanta gente che si è trovata pignorata anche le mutande perchè definita "temporaneamente irreperibile" nella fase di notifica degli atti giudiziari.

27 luglio 2012 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carta prepagata ricaricabile con IBAN
La carta prepagata ricaricabile con IBAN è una carta prepagata nominativa, ricaricabile, riservata alle persone fisiche che abbiano raggiunto la maggiore età e che abbiano l'esigenza di effettuare le principali operazioni bancarie senza la necessità di aprire un conto corrente e senza dover sostenere alcun costo di emissione e di ...
Il mutuo affitto
Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile. Il mutuo affitto è un contratto di prestito. Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...
Prelievo bancario senza giustificazione da parte di professionisti » Incostituzionale la presunzione fiscale
Addio presunzione fiscale: il prelievo in banca non è più considerato ricavo nero per gli autonomi. I prelievi dal conto bancario da parte di professionisti e autonomi senza giustificazione non possono essere considerati automaticamente compensi in nero. È arbitrario, infatti, ipotizzare che i prelievi ingiustificati da conti correnti bancari effettuati ...
Truffe in banca e su internet ai danni dei consumatori » I consigli da seguire
Truffe in banca e su internet ai danni dei consumatori: purtroppo non si arresta la crescita delle frodi creditizie. Scopriamo quali sono le cause principali per cui i criminali riescono ad accedere alle informazioni personali attraverso documenti, cartacei o in formato digitale, e attraverso i dati e profili scaricabili dai ...
Prelievi su conto corrente: arrivano nuovi tetto limite » Multe e controlli ad hoc per chi sgarra
Sono previsti nuovi limiti di tetto per chi effettua prelievi in contanti dal conto corrente attraverso il bancomat: chi li sfora, deve, purtroppo, aspettarsi multe salate ed accertamenti da parte del fisco. Occhio al bancomat, ci sono nuovi limiti sui prelievi in contanti dal conto corrente. Chi li sfora rischia ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca