Trattenute su stipendio lavoro dipendente

Vorrei che qualche esperto esprimesse un parere sulle trattenute che la mia società effettua sulla mia busta paga.

Dunque:

- retribuzione mensile al netto di trattenute previdenziali e fiscali: euro 1646,00
- cessioni volontarie euro 453,00
- assegno al coniuge euro 300,00
- pignoramento equitalia 163,00
- netto pagato 730,00

E legale l'applicazione di tutte queste trattenute in busta paga?

Quale di queste trattenute potrebbe essere ridotta?

Si può avere qualche riferimento di legge in modo che possa contattare l'ufficio del personale, indicargli la normativa e farmi ridurre le trattenute?

Sul suo stipendio insiste solo un pignoramento esattoriale per il 10%. Ci sono poi cessioni volontarie, cioè prestiti da lei richiesti con l'obbligo di prelievo diretto dalla busta paga ed un assegno corrisposto al coniuge separato tramite datore di lavoro (non si tratta comunque di un pignoramento) come da accordi probabilmente sottoscritti in sede di separazione giudiziale.

Tutto perfettamente legale: basta verificare che la somma degli importi pignorati (163 euro) e di quelli imputabili a cessione volontaria del quinto (non prestito delega) non risulti maggiorie della metà dello stipendio percepito (823 euro)

27 maggio 2015 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cessione del quinto dello stipendio e pignoramento
La legge disciplina l'ipotesi del cumulo della cessione con uno o più eventuali pignoramenti della retribuzione. Il cumulo può verificarsi in due distinte ipotesi, in relazione alle quali il legislatore fissa precisi limiti quantitativi. Qualora la retribuzione del lavoratore sia già gravata da una trattenuta a titolo di pignoramento e ...
Trattenute sulla pensione per il recupero di pagamenti non dovuti - L'INPS può prelevare il 20% solo sull'importo che eccede il minimo vitale
In tema di indebito previdenziale, l'Inps, salvo il diritto di chiedere la restituzione del pagamento non dovuto, può recuperare gli indebiti e le omissioni contributive anche mediante trattenute sulla pensione, in via di compensazione, col duplice limite che la somma oggetto di cessione, sequestro, pignoramento o trattenuta non superi la ...
Contratti di prestito – cessione del quinto dello stipendio
La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. Il prestito attraverso la cessione del quinto dello stipendio può essere richiesto esclusivamente dal lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, il quale ottiene ...
Prestiti per dipendenti » Viaggio alla scoperta di questa particolare tipologia di prestito personale
Oggi vogliamo parlare dei prestiti per dipendenti: affrontiamo, dunque, un piccolo viaggio alla scoperta di questa particolare tipologia di prestito personale. I prestiti per dipendenti sono una tipologia di prestiti personali che vengono destinati ai lavoratori dipendenti pubblici e statali e privati. I prestiti per dipendenti sono finanziamenti non finalizzati: ...
Trattamento di fine rapporto in busta paga ad aprile - il modulo per la domanda al datore di lavoro
Con lo stipendio di aprile 2015 sarà possibile ottenere il pagamento della quota maturanda del trattamento di fine rapporto come parte integrativa della retribuzione. Di questa nuova opportunità potranno beneficiare i lavoratori dipendenti del settore privato che hanno un rapporto di lavoro in essere da almeno sei mesi presso la ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande