Omesso pagamento del Trattamento di Fine rapporto – Come fare se ci si trova all’estero?

Argomenti correlati:

Sono una ragazza che ha lavorato per 1 anno e 10 mesi nell’ambito ristorazione come aiuto barista Con contratto part-time 75%. Mi sono licenziata perché ho deciso di andare all’estero per studio e lavoro.

Nonostante io abbia dato un lungo preavviso di più di 6 mesi mi ritrovo ora dopo 3 mesi ancora a non avere notizie del mio Tfr. l’accordo era che i soldi mi sarebbero stati inviati dopo 10 giorni dalla mia partenza (mensilità dicembre + Tfr), ma mi è stato inviato solo la mensilità di dicembre dopo 1 mese e mezzo e basta.

Ho contattato il mio datore di lavoro per chiedere almeno la data in cui pensa di potermi inviare i soldi rimanenti e mi aveva detto che li avrebbe mandati dopo 2 settimane ma dopo 3 settimane ancora niente quindi ho rinviato un altro msg chiedendo gentilmente se poteva dirmi almeno una data effettiva di quando me li avrebbe inviati per capire come organizzarmi dato che sono qui all’estero da sola, ma non mi risponde più ai messaggi facendo finta di niente.

Purtroppo dall’estero non so come risolvere questa situazione e credo che sia anche per questo che abbia deciso di comportarsi così. Ci sarebbe anche da aprire un’altra questione che a me sembra anche strana ovvero il fatto che io come Tfr dopo un anno e 10 mesi prenda soldi come 1300.

Purtroppo ci ha giocato anche su questo poiché i patti erano che avrei avuto i miei conti e buste paga circa 1o giorni prima della partenza, ma per una scusa e l’altra mi ha consegnato la sera prima della partenza il foglio misto Tfr e mensilità dicembre ma senza le buste paga che avevo chiesto.

Così non ho avuto modo di poter controllare o fare niente, perché mi ha presentato pure la mensilità di dicembre mista al Tfr in modo sicuramente per confondermi. Insomma, un casino per una somma così piccola.

Spero che abbiate capito perché è un po’ confusionaria come situazione e spero che potrete darmi consigli su come affrontare questa situazione.

Come posso fare controllare la veridicità dei conti che mi hanno consegnato anche con l’assenza di alcune buste paga?

Come devo comportarmi dato che i soldi non mi sono arrivati e non so se mi arriveranno dato che non ricevo risposte volutamente?

Quanto tempo devo aspettare ancora?

Per ora, si concentri sulla sua attività all’estero: appena tornerà in Italia dedicherà qualche giorno alla questione, affidando la tutela dei suoi interessi ad un avvocato o ad una associazione sindacale presente sul territorio. Ha dieci anni di tempo.

17 Marzo 2019 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cessione del quinto licenziamento e omesso pagamento del Trattamento di Fine Rapporto - Verrò fuori da questo incubo?
Ho lavorato per una ditta circa 10 anni: con il consenso delle titolari in tempi diversi e per problemi in famiglia ho dovuto farmi 2 prestiti decidendo per la cessione del quinto dello stipendio per entrambi i prestiti. Tutto procedeva bene, la titolare pagava regolarmente le finanziarie fino alla chiusura della ditta e al mio licenziamento! Visto e considerato il tempo lavorato per quella stessa ditta l'importo restante da pagare con il Tfr sarebbe stato saldato. Alla fine io non ho ricevuto un soldo di Tfr e mi ritrovo a dover pagare con le varie more i due prestiti! Il ...

Recupero del Trattamento di Fine Rapporto per amministratore di società fallita
Sono stato amministratore di SRL artigiana per 10 anni: il compenso era stabilito dallo statuto, ed era almeno il 50% dello stipendio CCNL dei dirigenti d'industria, non ci sono mai state buste paga e sono stato iscritto alla gestione artigiani. Ora la SRL è fallita. Ho diritto al Fondo di Garanzia INPS per pagamento TFR? ...

Trattamento di fine rapporto e trattamento di fine servizio (o indennità di buonuscita) - Differenze
L'indennità di buonuscita (trattamento di fine servizio o TFS) è l'importo che spetta ai dipendenti civili e militari dello Stato assunti a tempo indeterminato entro il 31 dicembre 2000, alla cessazione, per qualunque causa, del rapporto di lavoro con l'Amministrazione di appartenenza. Il trattamento di fine rapporto (TFR), invece, è l'importo corrisposto ai dipendenti privati e a quelli pubblici assunti con contratto a tempo indeterminato dopo il 31 dicembre 2000. La base contributiva, cui l'indennità di buonuscita deve essere commisurata, non può includere emolumenti diversi da quelli espressamente menzionati dal DPR 1032/1973 (articolo 38), la cui elencazione ha carattere tassativo, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Omesso pagamento del Trattamento di Fine rapporto – Come fare se ci si trova all’estero?