Termini per proporre azione revocatoria

In particolare vorrei capire se l'azione revocatoria a danno dell'acquirente di una casa, ha come limite di tempo per essere effettuata 5 anni oppure 1 anno.

Da questa discussione sembra di capire che l'acquirente è attaccabile solo se il pignoramento viene iscritto entro UN ANNO dalla data dell'atto notarile.

Un eventuale accoglimento dell'azione revocatoria proposta dal creditore comporta l'inefficacia dell'atto di compravendita nei confronti del creditore: ricordiamo che il termine entro il quale il creditore può proporre azione revocatoria nei riguardi di un atto di alienazione dell'immobile di proprietà del debitore, è quinquennale.

Le condizioni, per cui l'eventuale azione revocatoria dell'atto di alienazione dell'immobile di proprietà del debitore abbia ragionevoli probabilità di essere dichiarata inammissibile dal giudice adito dal creditore, ricorrono quando l'acquirente non è parente o affine del venditore, quando il prezzo pagato è tracciabile ed assimilabile a quello di mercato, quando l'immobile è destinato dall'acquirente a propria abitazione principale.

Molto probabilmente l'equivoco sul termine annuale è nato dall'aver affrontato, nelle precedenti discussioni, il tema dell'azione revocatoria in un contesto di alienazione del bene, da parte del debitore, a titolo gratuito. In pratica, nel caso in cui il debitore, successivamente al sorgere del credito, doni l'immobile di proprietà, il creditore non deve neanche proporre azione revocatoria per ottenere l'inefficacia del trasferimento del bene, qualora trascriva il pignoramento nel termine di un anno dalla data in cui é stato trascritto l'atto di donazione.

6 luglio 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

revocatoria di atti dispositivi del debitore (alienazione immobile donazione costituzione fondo patrimoniale)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Azione revocatoria di compravendita » Sono sufficienti semplici elementi indiziari
In merito all'azione revocatoria, nella compravendita di un immobile, sono sufficienti anche meri elementi indiziari per provare la vendita fittizia dell'edificio. Nell'ambito dell'azione revocatoria ordinaria di un atto di compravendita, infatti, la partecipatio fraudis è provata da un quadro di elementi indiziari che valorizzano l'anomalia del comportamento delle parti, costituita ...
Azione revocatoria di atti del debitore - Intento fraudolento e preordinazione dolosa ai danni del creditore
Com'è noto, l'azione revocatoria è l'azione giudiziale con cui il creditore può domandare che siano dichiarati inefficaci, nei suoi confronti, gli atti di disposizione del patrimonio del debitore finalizzati a compromettere la futura riscossione coattiva del credito. Se l'azione revocatoria ha per oggetto atti posteriori al sorgere del credito, ad ...
Azione revocatoria di compravendita immobiliare - Un caso di riconosciuta consapevolezza del pregiudizio arrecato al creditore da parte del terzo acquirente
La giurisprudenza di legittimità ha da tempo affermato che la prova del requisito della consapevolezza, da parte del terzo acquirente, del pregiudizio arrecato agli interessi del creditore, prevista quale condizione dell'azione revocatoria, può essere data con ogni mezzo e, quindi, anche con presunzioni. Nel caso specifico era stato accertato che ...
Atti di donazione a rischio senza necessità di azione revocatoria » Gli effetti della riforma della giustizia a più di due mesi dall'approvazione
A più di due mesi dall'approvazione della riforma della giustizia, il Dl 83 del 27 Giugno 2015, che ha significativamente facilitato l'azione esecutiva del creditore, vediamo quali sono stati gli effetti più eloquenti in materia di atti di donazione. Come noto, a causa alla legge 83/2015 è stato sconvolto il ...
Fondo patrimoniale ed azione revocatoria
Come si esplica l'azione revocatoria del fondo patrimoniale La revocatoria è un'azione legale che può rendere inefficace il fondo patrimoniale. La revocatoria può essere chiesta al giudice dai creditori che siano in grado di dimostrare che la costituzione del fondo è stata esclusivamente finalizzata ad evitare il rimborso, tramite escussione ...

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca