Qual è il termine di prescrizione per la tassa di registro prima casa?

Ho comprato un immobile come prima casa usufruendo delle agevolazioni su tassa registro (atto registrato il 12 gennaio 2012). Ho venduto dopo 4 anni, senza comprarne altra entro 1 anno. Ad oggi non mi è arrivata nessuna richiesta di pagamento da parte dell'erario.

Posso ritenere prescritto tale diritto dell'Erario?

Per dormire sonni tranquilli dovrà attendere che siano passati cinque anni dalla data entro la quale avrebbe dovuto acquistare una nuova casa per continuare a fruire dei benefici fiscali già goduti nel gennaio 2012.

Se, ad esempio, avesse venduto nel gennaio 2016, dovrà attendere cinque anni a partire da gennaio 2017. In pratica potrà considerarsi fuori pericolo a febbraio 2022, avendo definitivamente perso il diritto a fruire delle agevolazioni fiscali solo nel gennaio 2017.

27 gennaio 2017 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

prescrizione e decadenza di imposte e tasse
prescrizione tributi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Vaglia postale circolare - prescrizione breve per il beneficiario e prescrizione decennale per l'ordinante
In base a quanto disposto al DPR numero 144 del 14 marzo 2001 (Regolamento recante le norme sui servizi di Bancoposta) il trasferimento di fondi mediante vaglia postale si perfeziona con la consegna del vaglia postale al beneficiario; Il credito incorporato nel vaglia postale si prescrive il 31 dicembre del ...
Agevolazioni prima casa - Possibile fruire dell'imposta di registro ridotta al 2 per cento anche per l'acquisto di una seconda casa a condizione che entro un anno si alieni la prima
Com'è noto, ai fini dell'applicazione dell'aliquota del 2 per cento dell'imposta di registro agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di case di abitazione non di lusso e agli atti traslativi o consuntivi della nuda proprietà , dell'usufrutto, dell'uso e dell'ambientazione relativi alle stesse, devono ricorrere le seguenti condizioni: che ...
Dichiarazione dei redditi - Interessi passivi del mutuo detraibili anche per acquisto del solo usufrutto della casa di abitazione principale
Per quanto riguarda le detrazioni da portare in dichiarazione dei redditi, le norme vigenti (articolo 13 bis del DPR 917/1986) stabiliscono che dall'imposta lorda si detrae un importo pari al 19 per cento degli interessi passivi, e dei relativi oneri accessori in dipendenza di mutui garantiti da ipoteca su immobili ...
Prescrizione del vaglia postale per beneficiario e per chi ne ha richiesto l'emissione
Quando avviene la consegna del vaglia postale al beneficiario, si perfeziona il servizio di trasferimento fondi e il credito incorporato nel relativo titolo segue le regole speciali dettate in materia di circolazione e riscossione del vaglia postale medesimo: in tal caso la prescrizione del credito incorporato nel titolo è una ...
Disabilità e agevolazioni fiscali » E' possibile l'acquisto di beni di facile consumo con l'IVA ridotta?
In merito alla legge 104/1992, che tutela i disabili con agevolazioni fiscali, è possibile anche l'acquisto di beni di facile consumo con IVA ridotta? Scopriamolo nel prosieguo dell'articolo. Le persone con handicap titolari della Legge 104/1992, possono comprare beni di facile consumo (ad. es. lavatrice, frigorifero, divano) con le agevolazioni ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca