Tempi distacco gas

Sono un padre di famiglia e vivo al nord: mi arriva raccomandata oggi, riportante che se non pago tutti gli arretrati delle bollette gas entro 20 giorni, il 21.mo giorno mi staccano la fornitura. Io voglio pagare, ma non tutto entro 20 giorni perché non ho tutti quei soldi. Visto che sto per mettere bombola e scaldino mi serve ancora un mese di tempo.

Fra 20 giorni potranno davvero mandarmi un tizio a staccare e non potrò rifiutarmi? Altrimenti come funzionano di preciso tempi e modi di distacco?

Cominciamo col dire che, mentre per la fornitura di energia elettrica possono essere attivati un abbassamento di tensione o un distacco di alimentazione da remoto, per la fornitura del gas l'intervento (manuale) deve essere effettuato, localmente, sui tubi posti a valle del contatore.

Pertanto, i tempi di distacco dipendono esclusivamente da dove è ubicato l'impianto di derivazione dalla tubazione comune e, naturalmente, dalla sua tipologia: in pratica, nel caso in cui Italgas (la società terza che si occupa, fra l'altro, di interrompere la fornitura ai clienti morosi) per poter intervenire a valle del contatore, deve necessariamente accedere all'unità abitativa, i tempi di distacco possono diventare estremamente lunghi. Basta non far entrare in casa gli operatori incaricati, finchè non accompagnati da forza pubblica con un mandato giudiziale.

In un tale scenario l'alternativa per poter effettuare l'interruzione della fornitura in tempi non biblici è quello di intervenire direttamente sulla derivazione: questo, però, vuol dire che gli operai devono attrezzarsi con una piattaforma mobile in grado di raggiungere in altezza il balcone (o la finestra) dove c'è la derivazione dalla colonna comune che va a servire la specifica unità abitativa. Se l'impianto è posto all'interno di un condominio, e non su strada pubblica, Italgas potrebbe incontrare enormi difficoltà a realizzare il distacco.

Certo, qualora l'impianto di derivazione fosse posto in un luogo accessibile e non presidiato, il distacco sarebbe cosa relativamente semplice da realizzare.

Per concludere va aggiunto che, una volta regolata la posizione debitoria verso la società fornitrice, il distacco del gas al cliente moroso, anche se preordinato, non può più essere portato a termine.

6 luglio 2016 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore gas acqua luce

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Riforma del condominio e distacco da impianto centralizzato di riscaldamento e raffreddamento
La riforma del condominio ha, espressamente, ammesso la possibilità del singolo condomino di distaccarsi dall'impianto centralizzato di riscaldamento o di raffreddamento ma a condizione che dimostri che dal distacco non derivino notevoli squilibri di funzionamento dell'impianto od aggravi di spesa per gli altri condomini. Il condomino che intende distaccarsi deve, ...
Bolletta della luce impagata e distacco senza alcun preavviso
Mi chiamo Sveva e vorrei fare una segnalazione: ho da sempre pagato regolarmente la bolletta della luce ma, qualche settimana fa, senza alcuna comunicazione, mi hanno staccato la corrente elettrica. Ho subito chiamato la società erogatrice, che mi ha informato del mancato pagamento della bolletta del mese antecedente. Io sono ...
Distacco dall'impianto di riscaldamento centrale
Per quanto riguarda il distacco dall'impianto di riscaldamento centrale, rimane come premessa, che a norma dell'articolo 1117 del codice civile, l'impianto di riscaldamento fino al punto di diramazione nelle varie proprietà esclusive, si presume di proprietà comune a tutti i condomini e che, a norma dell'articolo 1102 del codice civile, ...
Distacco della fornitura di energia elettrica senza preavviso? » Scatta il risarcimento danni
Il distacco, da parte del fornitore, dell'erogazione di energia elettrica senza preavviso, e senza la prova documentale di un contratto, determina una responsabilità extracontrattuale del gestore. In questo caso, il consumatore ha diritto al risarcimento danni non patrimoniale. Ciò è quanto si evince dalla sentenza 334/2014, emessa dal giudice di ...
Pubblicazione del protesto - tempi e costi di cancellazione
Il titolo di credito, che prevede il pagamento di una somma a favore di un creditore ad una scadenza certa, viene consegnato, se non coperto (cioè se non è pagato o non ci sono risorse per il pagamento presso la banca alla data indicata), dal creditore (privato o banca emittente) ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca