Tacita accettazione dell'eredità di un padre con tanti debiti

Mio padre è deceduto a Gennaio: mia madre vive in affitto nella casa intestata a mio padre con la sola pensione di reversibilità.
Io non vivo più con loro da più di 5 anni.

Subito dopo il decesso abbiamo venduto la macchina che era intestata a mio padre e dividendo la cifra tra me e la mia mamma.

Purtroppo dopo ho scoperto i disastri.
In famiglia avevano aperti ben 7 finanziamenti aperte... tra cui 3 carte di credito revolving e altra roba con bollettini. Tutto intestato a mio padre.

Sul conto non avevano praticamente niente.

5 Finanziamenti sono riuscito ad estinguerli con le assicurazioni.

Ecco le mie domande:

1) Avendo, purtroppo, venduto la macchina subito non posso più rinunciare all'eredità?
2) Sui debiti siamo alla pari io e mia madre? o prima viene lei nell'asse ereditario?
3) Se per caso mia madre non paga qualche rata di qualche finanziaria possano venire a chiedere anche a me di saldare? O prima vanno da lei?
4) Esiste un modo "economico" per levarmi da questo kasino che hanno combinato senza finire io nei kasini? o che mi inseriscano nei "cattivi" pagatori.. non vorrei avere la vita rovinata per colpa loro

Aver venduto il veicolo di proprietà del defunto ed acquisito il ricavato, costituisce tipico atto di accettazione tacita dell'eredità.

Gli eredi diventano debitori del creditore del defunto, obbligati solidalmente per l'intera esposizione. Il creditore può rivolgersi anche ad uno solo di essi per esigere l'intero credito.

La rinuncia all'eredità o l'accettazione con beneficio d'inventario sono gli unici strumenti a disposizione del chiamato per evitare l'obbligo di saldare i debiti del defunto.

28 aprile 2015 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accettazione tacita eredità
debiti ed eredita
eredità e successione
pensione reversibilità e indiretta
rinuncia eredità

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Eredità - Quando il chiamato debitore muore prima di accettare o rinunciare
Famiglia con madre padre e due fratelli: muore prima la madre e i figli diventano eredi, senza aver fatto la successione in quanto nel loro caso non necessaria, in quanto sono presenti poche migliaia di euro presenti su un conto in comune con la madre e basta, niente case ne ...
In mezzo ad una strada per i debiti di mio padre
Trovandomi nel bel mezzo di una procedura di pignoramento immobiliare complicata da tortuose vicende familiari frammiste a quelle aziendali del comproprietario, avviata tramite citofonata e successivo deposito di lettera nella mia cassetta postale, devo esporre il mio caso per chiedere lumi agli esperti del forum. In sostanza, la casa con ...
Debiti e responsabilità patrimoniale dei soci sas
In una Sas i soci accomandanti rispondono solo nei limiti della quota conferita (responsabilità limitata), i soci accomandatari, invece, rispondono illimitatamente e solidalmente per i debiti della società. Da quello che riferisce Lei sarebbe una socia accomandante, pertanto, in assenza di eventuali ed ulteriori vincoli o garanzie prestate, al momento ...
Accertamento della paternità - Rifiuto del presunto padre di sottoporsi ad indagini ematologiche
Nel giudizio promosso per l'accertamento della paternità, il rifiuto di sottoporsi ad indagini ematologiche costituisce un comportamento valutabile da parte del giudice di così elevato valore indiziario, da poter da solo consentire la dimostrazione della fondatezza della domanda. Secondo i giudici di legittimità (sentenza 16226/15), nel giudizio diretto ad ottenere ...
Tutela della Maternità » Anche se moglie è casalinga il coniuge ha diritto ai riposi giornalieri
Tutela della maternità: interessante sentenza del Consiglio di Stato. Viene parificata la posizione della casalinga alla dipendente. I riposi giornalieri spettanti al pubblico dipendente in maternità possono essere usufruiti dal coniuge, sempre pubblico dipendente, la cui moglie è casalinga. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dal Consiglio di Stato con sentenza ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca