Svuotamento conto corrente - ulteriori chiarimenti

Se decidessi di dare una grossa somma di denaro, per proteggerlo, ad una persona fidata, ma estranea alla famiglia, questa rischierebbe accertamenti di qualche sorta da parte di eventuali creditori? E, quali sono i rischi di aprire un conto e depositare in un sol colpo una cifra elevata?

Come le è stato spiegato nel corso della precedente discussione, poiché necessariamente il trasferimento di denaro deve essere tracciato (assegno, bonifico od altro), i creditori potrebbero chiedere al giudice la revoca di quella che si configurerebbe come una donazione, e, nel caso specifico, come un atto dispositivo del debitore finalizzato esclusivamente a sottrarre ai suoi creditori il rimborso loro dovuto.

In pratica, il donatario (il terzo che ha ricevuto la donazione) sarebbe costretto a consegnare ai creditori del donante la somma ricevuta.

Nemmeno il donatario potrebbe eccepire che il trasferimento è dovuto ad una causale diversa dalla donazione: in tal caso, infatti, il donatario potrebbe vedersi contestato l'accertamento di evasione fiscale.

13 dicembre 2016 · Giorgio Valli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

Agenzia delle Entrate (AdE) e Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER)
avviso di accertamento
azione revocatoria ordinaria di atti dispositivi del debitore (alienazione immobile donazione costituzione fondo patrimoniale bonifico)
donazione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca