Svincolo Tfr

Argomenti correlati:

In pratica non posso fare nulla per ottenere la somma per pagare il precetto? Io penso che la finanziaria non voglia svincolare il tfr, eppure ho già pagato una buona parte. Se ci fossero altre soluzioni gradirei molto il vostro suggerimento: tra un mese finirò il pignoramento sul quinto oltre al prestito e a fine mese ci sara l udienza per iniziarne un altro. La ragione per cui lo svincolo è importante …

Da quanto si legge, sarà difficile per lei ottenere un prestito che non sia garantito dal trattamento di fine rapporto. Il pignoramento già in atto, infatti, non depone a favore della sua affidabilità creditizia e il TFR accantonato, ad oggi, non garantisce l’importo richiesto.

Al massimo, può tentare di ridurre l’entità del finanziamento, in modo che la capienza del TFR accantonato riesca ad offrire la sufficiente garanzia al prestatore. Naturalmente, ciò presuppone un accordo di dilazione del debito con il creditore che le ha notificato il precetto.

Altrimenti, non le resterà che attendere l’azione esecutiva che il nuovo creditore avvierà, una volta scaduti i termini utili per il pagamento del debito, fissati dal precetto.

Comprendo come il pignoramento del quinto comporti ulteriori aggravi di spesa, rispetto ad un finanziamento, oltre all’impossibilità di chiedere nuovi prestiti in ragione dell’evidente pregiudiziale che il pignoramento accompagna, e che, per tali motivi, lei desideri evitarlo.

Ma, se questo può consolarla, tenga conto che se anche avesse ottenuto il prestito garantito da TFR, la sua capacità autonoma di garantire un eventuale nuovo creditore si sarebbe comunque esaurita. E, se la cosa può contribuire a rassicurarla, va aggiunto che, in ogni caso, il vecchio ed il nuovo pignoramento non potranno sovrapporsi.

14 Febbraio 2014 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

svincolo tfr
Da quanto si legge, sarà difficile per lei ottenere un prestito che non sia garantito dal trattamento di fine rapporto. Il pignoramento già in atto, infatti, non depone a favore della sua affidabilità creditizia e il TFR accantonato, ad oggi, non garantisce l'importo richiesto. Al massimo, può tentare di ridurre l'entità del finanziamento, in modo che la capienza del TFR accantonato riesca ad offrire la sufficiente garanzia al prestatore. Naturalmente, ciò presuppone un accordo di dilazione del debito con il creditore che le ha notificato il precetto. Altrimenti, non le resterà che attendere l'azione esecutiva che il nuovo creditore avvierà, ...

Richiesta di svincolo tfr rifiutata per due volte
Buongiorno, per ben due volte ho fatto richiesta di svincolo del tfr per saldare un precetto. Mi è stata rifiutata dalla finanziaria poiché la somma accantonata non è sufficiente a coprire il debito. Vorrei sapere se posso fare qualcosa a riguardo poiché la finanziaria alle mie domande circa un estinzione anticipata e la richiesta dell'estratto conto, è stata vaga limitandosi solo a rispondere rifiutando lo svincolo. Grazie. ...

Richiesta di svincolo tfr rifiutata per due volte
Mi sembra di capire che lei ha chiesto un prestito con delega. Si tratta di un finanziamento a tasso fisso in cui le rate mensili sono prelevate dal datore di lavoro direttamente dalla busta paga e versate alla società che ha accordato il prestito, fino all'estinzione del debito. L'importo richiesto può essere utilizzato per qualsiasi finalità e dunque anche, come nel caso specifico che lei espone, per il pagamento di obblighi derivanti dalla notifica di un precetto. La concessione del prestito delega viene subordinata, fra l'altro, alla valutazione della retribuzione netta mensile e dell'importo del TFR (Trattamento di Fine Rapporto) ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Svincolo Tfr