L’erede che paga i debiti del de cuius ha diritto ad essere rimborsato da ciascuno dei coeredi

Eredità accettata con beneficio di inventario: tra i debiti ci sono mutui intestati al de cuius e caduti in successione. Le rate di detti mutui vengono pagate, successivamente alla morte dell’ intestatario del mutuo, da uno degli eredi con denaro proprio (stipendio).

Ora l’ immobile su cui gravano i due mutui viene venduto a trattativa privata e con il ricavato dalla vendita si estinguono i debiti ereditari e resta un residuo da dividere tra gli eredi.

Vorrei sapere: l’ erede che ha pagato i mutui con il proprio denaro come fa materialmente ad ottenere la restituzione di quanto ha versato.

Trattandosi di mutuo ipotecario va eseguita l’annotazione in Conservatoria? L’ erede ha anticipato per il pagamento dei debiti ereditari circa 20 mila euro e vorrebbe recuperarli.

Gli eredi sono tenuti verso i creditori al pagamento dei debiti e pesi ereditari personalmente in proporzione della loro quota ereditaria. Il coerede che ha pagato oltre la parte a lui incombente può chiedere agli altri coeredi la restituzione della parte per cui essi devono contribuire. Questo è quanto stabilisce l’articolo 754 del codice civile.

In sede di ripartizione dell’attivo ereditario l’erede che ha pagato i debiti dopo la morte del de cuius può chiedere la compensazione.

2 Settembre 2019 · Roberto Petrella

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Coerede che accetta con beneficio di inventario e paga parzialmente, con denaro proprio, i debiti del de cuius - Come procedere per recuperare quanto versato?
Sono coerede con due figli minori di un immobile che in vita era di mio marito: io ed i figli abbiamo accettato con beneficio inventario ed io ho pagato con denaro personale le rate dei mutui garantiti da ipoteca di primo e secondo grado costituenti debiti ereditari, inseriti nell'inventario. Ho ottenuto dal Tribunale l'autorizzazione a vendere l'immobile. Al fine di poter recuperare in sede di ripartizione del prezzo le somme che ho pagato per i mutui vorrei che fosse applicato l articolo 1203 codice civile che parla di surrogazione di diritto. Che devo fare? Serve un atto dal Notaio con ...

Debiti del defunto e pesi ereditari pagati da un solo erede - Quando interviene la prescrizione del diritto di richiedere il rimborso della quota spettante ai coeredi?
Mio padre è deceduto in maggio 2013: siamo in TRE eredi e da quel momento (maggio 2013) ho sostenuto e anticipato tutte le spese dividendo il pagamento tra me e un erede (50% + 50%), in quanto il TERZO erede, a tutt’oggi dopo 5 anni, non si è più fatto vedere e non vuole pagare nessun debito. Qui di seguito le spese sostenute: - Spese x dichiarazione redditi e relative tasse in sospeso (F24), - Spese x il notaio - Spese x bollette - Spese bancarie - Spese raccomandate x disdette contratti bollette e altro - Spese condominiali x l'appartamento ...

Debiti derivanti dall'eredità - Cosa fare se gli altri eredi non vogliono pagare i debiti del de cuius?
In eredità ho ricevuto una casa con altri eredi e dei debiti: tra gli eredi c'è uno in pignoramento e solo io e mia sorella siamo dipendenti rischiando il pignoramento; gli altri eredi non sono intenzionati a pagare la loro quota di debiti poiché consci di non rischiare alcun pignoramento. Abbiamo l'intenzione di vendere l'immobile. Vorrei sapere se è possibile, in seguito all'ipotetica vendita, suddividere il ricavato in due assegni: 1) il primo da intestare all'inps per coprire i debiti 2) il secondo per eventuale ricavo da spartire tra gli eredi. La mia situazione è particolare poiché ho intenzione di ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic L’erede che paga i debiti del de cuius ha diritto ad essere rimborsato da ciascuno dei coeredi