Successione e rinuncia all’eredità – Conviene farla nella mia situazione?


Inail reclama la restituzione di una somma corrisposta per la morte di mio padre defunto: mia madre è in vita ed era in regime di comunione dei beni con casa di proprietà, cosa rischia lei? Io figlio, con casa di mia proprietà, cosa rischio? Potrebbe essere conveniente fare rinuncia eredità? Oppure farla dopo la morte di mia madre e nel frattempo mia madre potrebbe fare una donazione della casa a me?

La rinuncia all’eredità da parte di sua madre a favore del figlio, non risolve comunque il problema, se la casa fu acquisita in regime coniugale di comunione dei beni.

Accettare l’eredità di suo padre con beneficio di inventario potrebbe comportare un rischio: il creditore può costringere giudizialmente il chiamato all’eredità ad esercitare la scelta.

La donazione della casa da parte dalla madre al figlio (o ai nipoti se ve ne sono) può essere impugnata dal creditore.

E’ quanto si può dire in risposta ad un quesito insufficientemente esposto e dettagliato, seppur dopo le correzioni e le verosimili integrazioni apportate e volenterosamente immaginate dallo staff, per puro spirito di cortesia. Per anticipare che la prossima volta, un quesito del tenore di quello proposto all’origine, sarà immediatamente cestinato.

29 Dicembre 2017 · Simone di Saintjust



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Successione e rinuncia all’eredità – Conviene farla nella mia situazione?