Strada statale con intersezione regolata da semaforo ma priva di segnaletica orizzontale di preselezione della direzione da intraprendere

Ho un quesito che solo voi potete risolvere: quotidianamente transito lungo la strada statale numero 7 Appia e, arrivato al bivio per Castelpoto (BN), regolato da semafori, si entra nel Far west perché la situazione non è chiara: in un senso di marcia (direzione Montesarchio) il semaforo ha frecce direzionali per la svolta a destra (Castelpoto) e proseguire dritti, è assente la segnaletica orizzontale (corsie per senso di marcia ).

Ci si incolonna su due file: la prima vicino alla linea longitudinale che divide la carreggiata l’altra invece a destra della prima fila. Quando il semaforo da il verde per entrambi molte auto di destra vanno dritte perché considerano che non essendoci linee di preselezione si trovino nel giusto rispettando la regola della marcia a destra. Per evitare disguidi e spesso incidenti come bisogna interpretare ed agire?

Nonostante ci si trovi a percorrere una strada statale, ai fini dell’applicazione del Codice della Strada, il bivio regolato dai semafori deve essere considerato come estensione dei centri abitati a cui l’arteria conduce, ovvero Castelpoto e Montesarchio. La segnalazione luminosa semaforica complementare (frecce direzionali) surroga e prescrive (virtualmente) la divisione in due corsie per senso di marcia della carreggiata nei pressi dell’intersezione: pertanto è applicabile l’articolo 143 comma 7 del Codice della Strada. I conducenti, cioè, qualunque sia l’intensità del traffico, devono impegnare la corsia più opportuna in relazione alla direzione che essi intendono prendere alla successiva intersezione (Castelpoto o Montesarchio); i conducenti stessi non possono cambiare corsia se non per predisporsi a svoltare a destra o a sinistra, o per fermarsi, secondo le indicazioni semaforiche che potrebbero arrestare un flusso e dare via libera all’altro.

A tali conclusioni, peraltro, conduce anche l’osservanza dell’articolo 137 comma 2 del Codice della strada, secondo il quale la segnaletica orizzontale è usata da sola, con autonomo valore prescrittivo quando non siano previsti altri specifici segnali, ovvero per integrare altri segnali.

In ogni caso, per evitare incidenti, sempre purtroppo incombenti, l’assegna di segnaletica orizzontale andrebbe segnalata all’ANAS: l’indirizzo e-mail dove inoltrare la missiva può essere individuato qui.

27 Gennaio 2019 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Multa per passaggio con rosso accertata in una via e lungo una direzione in cui non c'è semaforo
Mi hanno notificato una multa per semaforo rosso indicando una via errata: la via su cui è avvenuto il fatto è via Volta angolo via Dante direzione Milano. Invece sul verbale risulta via Mazzini angolo via Dante direzione Milano. La via Mazzini è il nome che prende la via Volta dopo l'incrocio semaforico. Entrambe le vie sono dotate di t-red ma la via Mazzini ha il semaforo posizionato in direzione opposta a Milano. In via Mazzini direzione Milano non c'è semaforo. Devo pagare? ...

Multa per violazione del codice della strada e rigetto del ricorso al giudice di pace - Posso adire un altro giudice?
Ho dato mandato a uno studio notarile per rappresentarmi in un ricorso contro un comune che mi ha notificato più infrazioni al cds: il ricorso al giudice di pace e stato rigettato dallo stesso e non sono ancora a conoscenza delle motivazioni del rigetto. Ora mi chiedo come devo agire .... le mie domande sono le seguenti : 1 posso rivolgermi a un altro giudice ? 2 se si a cosa vado incontro. 3 quali possono essere i costi non sono andato nello specifico lo faccio ora. Dopo aver variato la viabilità in prossimità di un incrocio semaforico e canalizzata ...

Semafori di corsia - Preselezione ed incolonnamento dei veicoli in prossimità dell'incrocio
I semafori di corsia sono posti in presenza intersezioni tra strade a più corsie proprio per consentire la preselezione e l'incolonnamento dei veicoli in prossimità dell'incrocio: la luce del semaforo, quindi, non regola il passaggio dei veicoli in base alla mera intenzione del conducente di effettuare in qualunque momento una determinata manovra piuttosto che un'altra. Al contrario servono per consentire il transito delle vetture che abbiano previamente seguito la canalizzazione in favore della quale il semaforo proietta la luce verde. In pratica la freccia direzionale del semaforo non permette il passaggio arbitrario da una corsia all'altra in prossimità dell'incrocio, ma ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Strada statale con intersezione regolata da semaforo ma priva di segnaletica orizzontale di preselezione della direzione da intraprendere