Sto per recuperare per fortuna... ma i tempi?

Salve, allora dopo un bruttissimo periodo, ho avuto un pignoramento immobiliare nel 2009, fortunatamente ho venduto l'immobile a dicembre 2013 con conseguente cancellazione del pignoramento presso il Tribunale.

Nell'arco di quegl'anni ho contratto prestiti che ho pagato poi ai vari recuperi crediti, fino ad arrivare anche al protesto di una ventina di cambiali, (ognuna di circa 100euro) inerenti anch'esse a due prestiti, e di un assegno a vuoto (poi cmq risolto col beneficiario e con il notaio ma ho portato in ritardo la documentazione in banca che mi ha segnalato lo stesso nel gennaio 2014). Per mia fortuna nel mese di maggio avrò la disponibilità economica per estinguere tutti i debiti con le cambiali.

Ora, vorrei sapere visto che dal 2009 non mi concedono più prestiti (nemmeno ne ho provati a richiedere.. visto il pignoramento), saldando tutti i miei debiti con le cambiali, quindi non dovendo più nulla a banche e finanziarie, quando potrò essere credibile per una banca, riavere un libretto degli assegni, chiedere un piccolo prestito o un mutuo... cosa si può fare per accelerare i tempi e a che costi e altrimenti qual è la tempistica ordinaria affinchè tutto venga cancellato in automatico. grazie

Cominciamo con l'assegno scoperto. Per poter disporre nuovamente del libretto di assegni è necessario che decorrano i termini previsti dalla revoca di sistema contestuale alla segnalazione in CAI.

Se, invece l'assegno è stato anche protestato e la banca le ha chiuso il conto corrente, dovranno passare cinque anni per l'automatica cancellazione del suo nominativo dal RIP per poter provare ad aprire un nuovo conto corrente. In alternativa, per anticipare i tempi, dovrebbe procedere, con l'assistenza di un legale, ad avviare la procedura di riabilitazione presso il Tribunale.

La pregiudiziale relativa al pignoramento ed alla vendita all'asta dell'immobile resterà purtroppo vita natural durante. E quindi, sarà difficile che le verranno concessi prestiti "importanti" come un mutuo ipotecario.

Non dovrebbe avere invece problemi per piccoli prestiti personali o di credito al consumo. Al massimo, le potranno essere richieste ulteriori garanzie.

2 aprile 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento
protesto assegno
protesto e iscrizione in RIP (Registro Informatico dei Protesti)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prestiti a protestati e cattivi pagatori » Chi sono i protestati
I prestiti a protestati e cattivi pagatori rappresentano un particolare segmento del mercato creditizio. Anzitutto, parlando di prestito al protestato a quale soggetto ci si riferisce? Rivestono purtroppo lo status di protestati quei debitori che non siano stati in grado, per tanti motivi, di onorare il pagamento di un assegno, ...
Il consolidamento dei debiti
Il credito al consumo in Italia piace sempre di più e si diffonde, ma in tanti cominciano ad accorgersi di aver osato troppo. Quando a fine mese si sommano la rata del mutuo sulla casa, sempre più cara per chi ha il tasso variabile, quella del finanziamento per l'auto, magari ...
Protesto di un assegno – come il creditore può recuperare il credito e il debitore limitare il danno
A chiunque può capitare di emettere un assegno parzialmente o totalmente a vuoto, e c'è sempre il malcapitato che lo riceve in pagamento. In questi casi, il più delle volte, non si sa cosa fare. E' utile e conveniente per il creditore procedere al protesto dell'assegno? E quali sono le ...
Bolli e cambiali - il contrassegno telematico ha sostituito la marca da bollo
Il bollo sulla cambiale Il bollo sulla cambiale è pari al 12 per mille dell'importo facciale.  Il bollo va arrotondato ad euro 0,10 per difetto (se la frazione di bollo calcolato arriva fino a 0,05 euro) o per eccesso (negli altri casi). Il bollo minimo sulla cambiale è di Euro ...
Anticipazione bancaria - La revoca dell'affidamento comporta l'immediato pagamento delle somme anticipate
Le anticipazioni della banca effettuate su cambiali o fatture intestate al cliente, entro i limiti dell'affidamento concesso, comportano l'insorgere di un credito del cliente nei confronti della banca che non è condizionato al mancato pagamento da parte dei terzi debitori degli importi anticipati. La provvista posta a disposizione del cliente ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca