Omesse retribuzioni

Ho un credito riguardante omesse retribuzioni da lavoro dipendente presso una ditta privata e più esattamente, due mensilità di importo totale circa cinquemila euro.

Posso pretendere di essere pagato per contanti in quanto sprovvisto di conto corrente bancario non avrei possibilità di poter cambiare l'assegno bancario. O in alternativa come fare per evitare la apertura di un apposito conto corrente?

In virtù della nuova normativa antiriciclaggio non può richiedere il pagamento per contanti per quell'importo. Non è nemmeno possibile, per legge, procedere ad un frazionamento artificioso per eludere la normativa in vigore per la tracciabilità dei pagamenti.

Per risolvere problematiche simili alla sua, laddove non si vuole o non si può aprire un conto corrente convenzionale, sono ormai diffuse sul circuito bancario le carte ricaricabili, munite di IBAN, sulle quali è possibile ricevere anche bonifici e che non richiedono un rapporto bancario di conto corrente associato.

24 novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno » La Banca può rifiutarsi di cambiarlo se non siete correntisti?
Una banca non può rifiutarsi di cambiare un assegno bancario a vista solo perché il beneficiario è sprovvisto di conto corrente presso l'istituto di credito. La normativa vigente, regolarizzata dall'articolo 31 del Regio Decreto 1736/1933, chiarisce che ogni assegno bancario è pagabile a vista. Ma, sebbene la legge disponga ciò, ...
Assegno – sbarrato postdatato e da accreditare
Quando l'assegno bancario presenta sulla facciata anteriore due sbarre tracciate dal traente o dal portatore, l'assegno può essere pagato dalla Banca soltanto ad un suo cliente o ad un'altra Banca. L'assegno bancario può recare anche tra le due sbarre il nome di un banchiere: è lo sbarramento speciale, col quale ...
Assegno non trasferibile pagato dalla banca a persona diversa dal beneficiario - Il traente ha diritto alla restituzione dell'importo
La legge stabilisce (Regio Decreto numero 1736 del 1933, articolo 43) che l'assegno bancario, emesso con la clausola “non trasferibile”, non può che essere pagato al beneficiario o, a richiesta di questo, accreditato sul suo conto corrente; chi paga a persona diversa “risponde” del pagamento. Giurisprudenza ampiamente consolidata precisa che ...
Assegno tratto su conto corrente di una società - non basta la sola firma del rappresentante
Quando l'assegno è tratto su conto corrente intestato ad una società, il titolo deve contenere tutte le informazioni che consentano la chiara, certa ed univoca identificazione del soggetto giuridico titolare del conto corrente. In pratica, accanto alla firma o sigla del rappresentante, deve essere indicata la denominazione sociale, al fine ...
Protesto di un assegno segnalato come rubato presentato al pagamento con firma di traenza non conforme a quella depositata
In tema di protesto di assegno bancario segnalato come rubato e presentato per il pagamento, nel caso in cui la firma di traenza indichi un nome completamente diverso da! titolare del conto corrente, tale che non sia in alcun modo possibile ingenerare nella banca trattaria il dubbio dell'apparente riferibilità dell'assegno ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca