Omesse retribuzioni

Ho un credito riguardante omesse retribuzioni da lavoro dipendente presso una ditta privata e più esattamente, due mensilità di importo totale circa cinquemila euro.

Posso pretendere di essere pagato per contanti in quanto sprovvisto di conto corrente bancario non avrei possibilità di poter cambiare l’assegno bancario. O in alternativa come fare per evitare la apertura di un apposito conto corrente?

In virtù della nuova normativa antiriciclaggio non può richiedere il pagamento per contanti per quell’importo. Non è nemmeno possibile, per legge, procedere ad un frazionamento artificioso per eludere la normativa in vigore per la tracciabilità dei pagamenti.

Per risolvere problematiche simili alla sua, laddove non si vuole o non si può aprire un conto corrente convenzionale, sono ormai diffuse sul circuito bancario le carte ricaricabili, munite di IBAN, sulle quali è possibile ricevere anche bonifici e che non richiedono un rapporto bancario di conto corrente associato.

24 Novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Omesse retribuzioni