Accedere ai servizi INPS con lo SPID - Come ottenerlo e come funziona?

Per poter accedere ad alcuni servizi dell'INPS, mi è stato chiesto di ottenere prima lo SPID: non sono molto pratico di queste cose e non ho capito bene a cosa serva.

Nel dettaglio, come si ottiene?

Qual è la sua funzione?

Il famoso SPID, acronimo di Sistema Pubblico di Identità Digitale, in pratica, è un servizio che, con un'unica Identità Digitale composta da username e password, permette a tutti i cittadini di accedere ai servizi online di determinati uffici pubblici, come per esempio la richiesta del Reddito di Cittadinanza o del Bonus Mamma, oppure per effettuare l'iscrizione dei figli a scuola; ma anche per accedere a propri dati personali, come il libretto sanitario o la propria posizione INPS.

Con lo SPID è più facile anche l'utilizzo di alcuni siti di e-commerce: il consumatore accede e acquista con richiesta delle sole credenziali che saranno collegate all'anagrafica del titolare, registrata in precedenza.

Per ottenere le credenziali dello SPID bisogna rivolgersi ad un “Identity Provider” (Fornitore di Identità digitale), i quali offrono diverse modalità per richiederlo, in un tempo che varia dai 10 ai 20 minuti massimo.

Con lo SPID è possibile accedere ai servizi della PA attraverso i propri Pc, ma anche con i tablet, o gli smartphone.

Per quanto riguarda i documenti che servono per avviare la pratica di richiesta, bisogna munirsi di: carta d'identità, passaporto, patente, permesso di soggiorno, codice fiscale/tessera sanitaria, cellulare e indirizzo e-mail.

Sappiamo che la tecnologia ha più successo quanto più si integra con le abitudini umane; quando comporta pochi oneri e quando è realmente semplice da usare: lo SPID potrebbe essere lo strumento per arginare la naturale diffidenza che i cittadini mostrano verso la Pubblica Amministrazione, magari migliorando il processo di accesso al servizio, diminuendo i passaggi per l'attivazione di username e password.

Sul costo dell'attivazione dello SPID c'è qualche nube da dissipare: infatti la spesa varia a seconda dell'Identity Provider scelto e a seconda dei sistemi di identificazione selezionati.

Se l'autenticazione avviene tramite la firma digitale solitamente il costo è di 0 euro; mentre se si decide di autenticarsi tramite appuntamento di persona, di solito viene richiesto il pagamento di un contributo fino a 20 euro.

Questo è un aspetto molto importante: si dovrebbe trovare un sistema per il quale il servizio resti sempre gratuito per il consumatore a prescindere dall'Identity Provider al quale ci si rivolge.

25 settembre 2019 · Tullio Solinas

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

inps

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca