Spese sanitarie – Per quali si ha diritto alla detrazione irpef 2019?

Nel corso del 2018, ho dovuto affrontare alcune spese sanitarie per una patologia diagnosticata a mio figlio: vorrei sapere per quali tipi di quelle è possibile fruire della detrazione irpef.

Potete aiutarmi?

Per alcune spese sanitarie sostenute nel corso dell’anno si ha diritto alla detrazione Irpef (19%).

Si tratta di:

  • prestazioni rese da un medico generico (incluse quelle di medicina omeopatica)
  • acquisto di medicinali (anche omeopatici) da banco o con ricetta medica
  • acquisto di alimenti a fini medici speciali, con esclusione di quelli destinati ai lattanti
  • prestazioni specialistiche
  • analisi, indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni, terapie
  • prestazioni chirurgiche
  • ricoveri per degenze o collegati a interventi chirurgici
  • trapianto di organi
  • cure termali (escluse le spese di viaggio e soggiorno)
  • acquisto o affitto di dispositivi medici e attrezzature sanitarie (comprese le protesi sanitarie).

Inoltre, sono detraibili, nella stessa misura del 19%, le seguenti spese di assistenza specifica:

  • assistenza infermieristica e riabilitativa (per esempio, fisioterapia, kinesiterapia, laserterapia, eccetera)
  • prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona
  • prestazioni rese da personale di coordinamento delle attività assistenziali di nucleo
  • prestazioni rese da personale con la qualifica di educatore professionale
  • prestazioni rese da personale qualificato addetto ad attività di animazione e di terapia occupazionale.

Tutte queste spese possono essere indicate nella dichiarazione dei redditi per l’importo eccedente 129,11 euro.

Se sono state sostenute nell’ambito del Servizio sanitario nazionale la detrazione spetta per l’importo del ticket pagato.

13 Febbraio 2019 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Le spese sostenute per l'acquisto e la realizzazione di una piscina, ancorché utilizzata per scopi terapeutici, non risultano inquadrabili tra le spese sanitarie per le quali è riconosciuta la detrazione d'imposta
L'articolo 15, comma 1, lettera c), del TUIR ammette in detrazione dall'IRPEF, per un importo pari al 19 per cento le spese sanitarie, per la parte che eccede 129,11 euro: dette spese sono costituite esclusivamente dalle spese mediche e di assistenza specifica, diverse da quelle indicate nell'articolo 10, comma 1, lettera b), e dalle spese chirurgiche, per prestazioni specialistiche e per protesi dentarie e sanitarie in genere. Le spese sostenute per l'acquisto e la realizzazione di una piscina, ancorché utilizzata per scopi terapeutici, non risultano inquadrabili tra le spese sanitarie per le quali è riconosciuta la detrazione d'imposta ai sensi ...

Acquisto box auto con detrazione Irpef 50% - Posso richiedere il bonus mobili?
Ho acquistato un box pertinenziale, per il quale ho usufruito della detrazione Irpef del 50%: vorrei sapere se ciò è inquadrabile nell'ambito dei lavori di ristrutturazione edilizia e quindi mi è possibile richiedere anche il bonus mobili. Potete aiutarmi? ...

Dichiarazione dei redditi con modello 730 - Come recuperare l'IRPEF se ci si accorge di aver diritto ad una maggiore detrazione per figli a carico
Mi sono accorto che sul modello 730 le detrazioni per figli a carico sono minori a quelle che dovrebbero essere, perché ho un figlio disabile e ho diritto ad una maggiore detrazione. Cosa fare in questo caso? Posso recuperare l'IRPEF versata in più? Quale è il termine di prescrizione? ...

Dove mi trovo?