La sospensione del reddito di cittadinanza che interviene dopo 18 mesi comporta anche l’azzeramento del saldo disponibile nella carta?


Sono percettore di RDC e questo mese mi è scattata la 18 mensilità, quindi la sospensione: vorrei chiedervi, dovrò spendere tutto l’importo presente sulla carta entro un mese oppure potrò lasciarlo senza rischiare che mi venga soppressa la carta con tutti i soldi dentro?

Dopo diciotto mesi di fruizione, il Reddito di Cittadinanza può essere rinnovato, ancora per altri 18 mesi, previa sospensione dell’erogazione del medesimo, per un periodo di un mese, prima di ciascun rinnovo.

SI parla di sospensione dell’erogazione del reddito di cittadinanza, beneficio che, in alcuni casi, potrebbe anche non essere riconosciuto per il successivo periodo di un anno e mezzo: tuttavia, la normativa vigente non prevede il blocco della carta RDC e l’azzeramento del saldo disponibile al momento della sospensione del beneficio.

25 Dicembre 2021 · Roberto Petrella



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La sospensione del reddito di cittadinanza che interviene dopo 18 mesi comporta anche l’azzeramento del saldo disponibile nella carta?