Sono residente all'estero ma ricevo giacenze avvisi al mio vecchio indirizzo

Sono iscritto all'Aire dal 01 agosto 2013, risiedo all'estero, non ho beni in Italia, eccetto il bene più caro, la mia mamma, come tutte molto apprensiva, e dall'8 maggio 2014 particolarmente preoccupata in quanto è pervenuta una cartolina di giacenza (lei era assente) di Equitalia nella quale è scritto che solo io posso ritirare la missiva. Premesso che vivo a 10 ore di viaggio dall'Italia, che a fine luglio 2013 ho dato comunicazione di cambio residenza al mio comune e di seguito iscritto in ambasciata all'Aire, che dal vostro eccellente post se ben capito e come mi par normale, dovrei ricevere le notifiche qui in loco (o mi sbaglio?) cosa posso fare?

Lei ha già fatto tutto ciò che poteva fare: il creditore dovrebbe accertare, prima della notifica di un atto, qual è la residenza del debitore in quel preciso momento. Ma tende a risparmiare il tempo ed il denaro necessari per una verifica anagrafica; tanto più che se la consegna viene effettuata nelle mani della mamma del debitore, troverà sempre un giudice che validerà la correttezza della notifica.

Io posso solo dirle che se sua madre continuerà a non prendere in consegna gli atti destinati al figlio (beninteso, senza rifiutarli dopo essersi qualificata come genitrice) e a lasciarli andare in compiuta giacenza (evitando anche i tentativi di ritirarli all'ufficio postale) le notifiche (e gli atti notificati) saranno tutti viziati da nullità non sanabile.

11 maggio 2014 · Ludmilla Karadzic

Altre discussioni simili nel forum

AIRE - Anagrafe Italiani Residenti Estero
cambio residenza

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca