Protesto del socio amministratore o della ditta

Sono titolare di una srl con me unico socio amministratore: dopo alcuni investimenti sbagliati non sono riuscito a coprire degli assegni e sono protestato.

La mia domanda e\'questa: e\'protestata la ditta oppure io? qualcuno mi ha detto che la ditta e\'protestata ed io annche come titolare d\'azienda.

Quindi io mi domando: se vendessi la mia ditta a chi sarebbe disposto a prendersi i miei debiti io risulterei pulito?

Non ci sto capendo piu niente per favore fatemi sapere qualcosa di preciso in merito.

Se gli assegni sono stati tratti a nome della srl, è quest'ultima che sarà stata protestata. Difatti le società di capitali hanno una propria personalità giuridica, che non si confonde con quella dell'amministratore.

Ad ogni modo, per togliersi ogni dubbio, Le sarà sufficiente fare una visura protesti a Suo nome, indicando nella richiesta il Suo codice fiscale. La visura può farla presso la Sua camera di commercio oppure utilizzando uno dei tanti servizi online, e costa solitamente pochi spiccioli.

16 dicembre 2011 · Ornella De Bellis

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Accertamento fiscale » Occhio ai consumi di energia: l'Agenzia delle Entrate può servirsene
Accertamento fiscale: i consumi di energia in soccorso dell'Agenzia delle Entrate. Il fisco può ricorrere alle cosiddette presunzioni supersemplici per accertare l'esistenza di ricavi superiori a quelli contabilizzati dal contribuente. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 20897/14. Non è illegittimo presumere maggiori ricavi non dichiarati ...
Debiti contratti per esigenze personali ed azione coattiva sui beni inclusi nel fondo patrimoniale
Solo i debiti contratti per bisogni familiari possono legittimare un'esecuzione forzata nei confronti dei beni già inseriti nel fondo. Invece i proventi derivanti dall'impresa individuale non concorrono a soddisfare, in modo diretto, i bisogni della famiglia (tant’è che non entrano nella comunione legale dei coniugi, se non nei limiti di ...
Cessione d'azienda e di ramo d'azienda - Dei debiti risponde l'acquirente o l'alienante?
La regola generale prevede che nel trasferimento dell'azienda i creditori aziendali possono contare sulla responsabilità sia dell'alienante che dell'acquirente, entrambi obbligati in solido. La previsione della solidarietà dell'acquirente dell'azienda nella obbligazione relativa al pagamento dei debiti dell'azienda ceduta è posta a tutela dei creditori, e non dell'alienante: sicché, essa non ...
Rc auto e portabilità classe di merito per auto intestata a società srl - Le regole quali sono?
Sono amministratore e socio di una srl e la macchina aziendale viene guidata solo da me e sono in classe nona RC auto: ora, però, devo comprare una macchina e voglio intestarla a me come persona fisica, ma vogliono farmi entrare in quattordicesima classe dell'rc auto. Faccio presente che, quando ...
Avvio attività – ditta individuale o società di persone?
Una delle prime scelte che deve fare chi avvia una attività in proprio è quella della forma giuridica che dovrà assumere la gestione. Si tratta di stabilire, in pratica, se lavorare individualmente o associarsi con altre persone, costituendo una società. Se si sceglie quest’ultima soluzione, occorre inoltre decidere il tipo ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca