Sono disoccupata e nullatenente e non posso pagare le cartelle esattoriali notificate da Agenzia delle Entrate Riscossione


Sono una donna di 48 anni purtroppo disoccupata da un po di tempo,attualmente vivo in casa con i miei genitori che prendono la minima di pensione e sono vicino agli 80 anni,tempo fa ho aperto una società srls per poter realizzare un sogno, un ristorante avendo passione alla cucina e avendo frequentato tempo indietro trattorie,ho deciso di mettermi in gioco con un ristorante in affitto ,dove ho investito tutti i miei risparmi .Nel giro di 6 mesi ho dovuto chiudere perché non riuscivo a pagare tutte le tasse utenze ecc.. del caso e tutto il resto.Ed cosi chiudo ad aprile 2018.Ho perso tutto ho fatto debiti che parzialmente sono riuscita a pagare perchè la società ancora ad oggi è in liquidazione,e cosi non possiedo piu nulla nemmeno la macchina e vivo fin che i miei me lo permettono con loro.Ad oggi mi è stata recapitata una cartella esattoriale per i miei contributi IMPS di totale 3.124,44 € dove l ufficio delle entrate chiesto lo stralcio oppure la rottamazione mi dice che non è possibile perchè in un modo in un altro devo pagare. Premetto che io sto diventando matta per trovare un impiego qualsiasi, il problema che quando dico l’ eta purtroppo le porte si chiudono .io ora vorrei chiedere delle informazioni ,io purtroppo ora non riesco a pagare è possibile fare qualcosa di diverso?io non ho nulla .E a questo punto cosa posso fare ?e se dovesse succedermi qualcosa,in caso di morte , i miei debiti vanno a riscuoterli da mio figlio?e se non riesco a pagare cosa puo succedermi in futuro? grazie del vostro aiuto

Stia tranquilla, signora: non è bello essere in condizioni di disoccupazione, nullatenenza e costretta a vivere con i propri genitori, tuttavia nella situazione in cui, purtroppo, lei è venuta a trovarsi, c’è anche un risvolto, se possiamo dirlo, positivo. Può togliersi lo sfizio di cestinare tutte le cartelle esattoriali che le verranno notificate: non si tratta di un privilegio di cui possono godere in tanti. L’Agenzia delle Entrate non potrà prelevarle il suo sangue per compensare i debiti accumulati: dovrà pazientemente attendere che lei vinca un terno al lotto!

Per quanto riguarda suo figlio, andrà istruito che il lontanissimo giorno in cui lei venisse a mancare, dovrà presentare dichiarazione di rinuncia all’eredità (rinuncia ai debiti) presso la cancelleria del tribunale territorialmente competente o presso un notaio. I suoi genitori non possono essere coinvolti nei debiti della figlia. Questo è tutto. Forza e coraggio.

24 Luglio 2019 · Ludmilla Karadzic



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Sono disoccupata e nullatenente e non posso pagare le cartelle esattoriali notificate da Agenzia delle Entrate Riscossione