Debiti contratti

Nel 2006 ho contratto debiti con una finanziaria e una banca, entrambi prestiti personali, per un totale di circa 40000 mila euro, sono ormai un paio di anni che non pago più le rate, queste società hanno ceduto il loro debito alla medesima società di recupero, non in concerto ma separatamente.
Questa società è iscritta all'unirec.
Vorrei sapere se è possibile chiedere direttamente un saldo e stralcio alla società in questione con un pagamento decisamente inferiore.

Per ottenere un accordo transattivo conveniente bisogna attendere che si venga contattati.

Se ha fretta per ottenere la cancellazione dalla CRIF, sappi che non le servirà a nulla. Difficilmente riuscirà ad ottenere altri prestiti dopo la cancellazione.

Se vuole evitare ulteriori complicazioni perchè ha beni aggredibili (casa, stipendio) contatti pure la società di recupero crediti. Ma sia consapevole che così non le faranno alcuno sconto.

11 novembre 2011 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo bonario nel recupero crediti
che cosa è un accordo a saldo stralcio
come funziona il saldo stralcio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cambializzazione dei debiti – accettarla significa preparare il cappio al boia
All'accordo transattivo si aggiunge, non di rado, un piano di rientro del debito basato su una rimodulazione degli importi e delle scadenze convenute nel contratto originario. Si tratta, in pratica, di un piano di rateazione tipico di una operazione di consolidamento dell'esposizione debitoria: rate di importo più contenuto a fronte ...
Debiti – cosa fare quando non si può pagare
La decisione di sospendere i pagamenti è nel Vostro caso - extrema ratio - condivisibile: non si umanamente pretendere che una famiglia si spinga al di sotto della soglia di sussistenza per rispettare gli impegni assunti. Tuttavia, la conseguenza più probabile di questa situazione saranno, a lungo andare, il pignoramento ...
La notifica della cessione del credito e le implicazioni per il debitore
Come sappiamo il creditore C (tipicamente una banca o una finanziaria) che ha erogato il prestito al debitore D, può cedere il suo credito ad un soggetto terzo che indicheremo con T (tipicamente una società di recupero crediti). In un simile contesto, il creditore C viene indicato come creditore cedente, ...
Debito solidale e transazione a saldo stralcio di uno dei condebitori
Facciamo l'esempio di un credito verso tre condebitori solidali, d'importo pari a 90, e ipotizziamo che la transazione a saldo stralcio sulla quota di uno dei debitori abbia determinato il pagamento di 20. La domanda: gli altri due condebitore restano obbligati per una cifra pari a 70? Non è così, ...
Consolidamento debiti per cattivi pagatori in ultima istanza e in assenza di garanti
Il consolidamento debiti, a cui ci si riferisce anche con i termini ristrutturazione debiti o rifinanziamento debiti, consiste essenzialmente in una operazione finalizzata a: sostituire  i diversi soggetti con cui si risulta indebitati (finanziarie e/o banche e/o società di recupero crediti e/o agenzie erariali di riscossione) con un unico creditore; ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca