Situazione debitoria con la banca e l’avvocato ne approfitta – Come contrastare la sua pessima condotta?


Argomenti correlati: ,

Due anni fa un avvocato ha accettato un incarico in una causa per anatocismo contro una banca, già affidata ad altro avvocato che aveva abbandonato la stessa circa 10 anni fa. La causa però era all’udienza finale prima della comparsa conclusionale e la sentenza è uscita ad inizio anno senza che io fossi informato di nulla dal mio legale, anzi con le più ampie rassicurazioni che quella causa sarebbe stata certamente vinta. Invece l’ho persa. Inoltre dal fascicolo del tribunale non emerge alcun atto di costituzione dell’avvocato. Io però la parcella l’ho pagata e vorrei denunciare questo individuo sia civilmente che penalmente. E’ possibile rivolgermi ad un penalista chiedendo anche il risarcimento pecuniario per i danni a me causati dalla sua pessima condotta?

Sono diversi gli errori degli avvocati che, per i giudici, fanno scattare la responsabilità professionale e la condanna a risarcire i danni, senza mai dimenticare, tuttavia, che il professionista non è tenuto ad un obbligo di risultato, cioè un esito positivo nella vertenza in cui assiste il proprio cliente.

L’ avvocato ha l’ obbligo di informare il cliente sulle difficoltà del giudizio che intende intraprendere, sui rischi di insuccesso e sui costi che si dovranno sostenere con una prognosi quanto più possibile vicina alla realtà.

In particolare, l’avvocato deve risarcire il cliente se non indica una prova indispensabile per la decisione del giudizio, a meno che non dimostri di non averlo potuto fare per fatto a lui non imputabile o di avere svolto tutte le attività che, nel caso concreto, potevano essergli ragionevolmente richieste. E non tutti gli errori degli avvocati portano alla condanna a risarcire il danno ai clienti. Ad esempio, la mancata adozione di un’ istanza nell’ interesse del cliente potrebbe non avere conseguenze se si dimostra che l’ assistito avrebbe comunque perso la causa.

Quindi, si consulti pure con un professionista di fiducia, ma attento a non cadere dalla padella alla brace, cosa che, ci sembra di capire, le è già accaduto quando il primo avvocato ha rinunciato a seguirla dieci anni fa.



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Situazione debitoria con la banca e l’avvocato ne approfitta – Come contrastare la sua pessima condotta?