Siamo Tassati due volte?

Sono inesperiente del campo del Fisco ma mi viene di farvi una domanda.

A me lo stipendio viene automaticamente addebitato sul CC bancario.

La mia domanda: è normale andare ad inserire nella dichiarazione dei redditi ( anche per quanto riguarda la dichiarazione per isee) l'importo della somma contenuto al 31 dicembre di ogni anno nella dichiarazione visto che l'unica somma contenuta nel CC e nel frattempo accumulata risulta provenire esclusivamente dallo stipendio, già tassato alla fonte?

In questo modo risulto tassato per due volte: la prima trattenuta avviene dal sostituto d'imposta e la seconda tassa mi viene rispplicata sul 730 su un importo( del cc corrente) gia precedentemente tassato.

Secondo voi la somma contenuta sul conto corrente non dovrebbe essere dichiarata sul 730 come reddito. O no?

Nella dichiarazione dei redditi non c'è alcuna richiesta di inserimento dei dati riguardanti l'estratto conto bancario del contribuente.

Nella DSU/ISEE, invece, l'informazione viene effettivamente richiesta per attribuire il reddito equivalente al nucleo familiare.

20 novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

dichiarazione redditi
ISEE

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bonus bebè - una nuova chance per chi si è visto respingere la domanda
Nel caso di domande per il bonus bebé respinte perchè non è stato reperito un ISEE valido oppure perchè dalla dichiarazione ISEE non risulta convivente con il figlio per il quale è richiesto l'assegno, è prevista, su istanza del richiedente, la possibilità di riesame della domanda respinta presso la Sede ...
Conto corrente cointestato » Pignoramento presso terzi e blocco integrale del saldo: è possibile?
E' corretto l'operato della banca che, a seguito della notifica di un atto di pignoramento presso terzi, sottopone al vincolo del pignoramento l'intero saldo del conto corrente, cointestato ed a firma disgiunta? Tra le procedure esecutive, quella del pignoramento presso terzi rappresenta senza dubbio quella più diffusa, dato che consente ...
Protesto di un assegno segnalato come rubato presentato al pagamento con firma di traenza non conforme a quella depositata
In tema di protesto di assegno bancario segnalato come rubato e presentato per il pagamento, nel caso in cui la firma di traenza indichi un nome completamente diverso da! titolare del conto corrente, tale che non sia in alcun modo possibile ingenerare nella banca trattaria il dubbio dell'apparente riferibilità dell'assegno ...
Eredità » Meglio donazione prima del decesso o semplice successione?
Nell'articolo che segue, ci poniamo una domanda: per un genitore è più conveniente, fiscalmente parlando e prima del decesso, fare una donazione del proprio patrimonio ai figli o lasciare che i figli si dividano l'eredità dopo il decesso? Il tema, naturalmente, è di quelli di grande attualità: innanzitutto, va detto ...
Errore di accredito in conto corrente da parte di terzi – Il rimborso è a carico del correntista
Nel caso sia un terzo ad accreditare per errore su un conto corrente una somma non dovuta, chi ha ricevuto il versamento non può chiedere alla banca di restituire al disponente la somma erroneamente accreditatagli. Il rimborso deve essere effettuato direttamente dal correntista che ha ricevuto il pagamento, senza che ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca