Separazione giudiziale e pignoramento

Separato giudizialmente con un assegno di mantenimento ed alimenti da corrispondere alla moglie e figlio neonato di 900 euro con prelievo diretto dalla busta paga e bonifico della somma sulla carta della ex moglie tutto con verbale scritto dal giudice. Il suo stipendio è di euro 1600 mensili. Può Equitalia pignorare il decimo dello stipendio?

A norma dell'articolo 547 del codice di procedura civile il datore di lavoro (terzo pignorato) deve comunicare al creditore procedente (e quindi al giudice) l'importo della retribuzione al netto delle ritenute di legge percepito mensilmente dal dipendente nonché gli eventuali pignoramenti in corso e le cessioni del quinto che insistono sulla busta paga.

Il bonifico effettuato dal datore di lavoro concretizza la modalità di esecuzione di una clausola dell'accordo sottoscritto dai coniugi separati ed omologato dal giudice, ed è, molto probabilmente, un servizio chiesto dal coniuge obbligato ed a lui accordato dall'azienda.

In pratica, non si tratta di un pignoramento e, di conseguenza, non dovrebbe rientrare nella comunicazione resa dal datore di lavoro al creditore procedente.

Se così stanno le cose, c'è capienza per il pignoramento di un decimo dello stipendio da parte di Equitalia.

14 maggio 2015 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione personale » Per la determinazione dell'assegno di mantenimento conta la durata del matrimonio
Nell'ambito di una separazione personale, per la determinazione degli importi da corrispondere nell'assegno di mantenimento incide la durata del matrimonio. La durata breve del matrimonio può incidere sulla determinazione dell'assegno divorzile ben potendo non essere osservati tutti i criteri indicati dall'art. 5, comma 6, l. n. 898/1970 e potendo alcuni ...
Separazione legale fra coniugi - lo shopping compulsivo è causa di addebito
Il secondo comma dell'articolo 151 del codice civile prevede che il giudice, pronunciando la separazione, dichiara, ove ne ricorrano le circostanze e ne sia richiesto, a quale dei coniugi essa sia addebitabile, in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri derivanti dal matrimonio. L'addebito della separazione è, dunque, una sorta ...
Pignoramento dello stipendio con cessione e separazione - a volte conviene
Sono un lavoratore dipendente su cui incombono azioni esecutive promosse da Equitalia e da altri creditori. Attualmente percepisco circa 1700 euro netti al mese. Anni fa ho ceduto il quinto dello stipendio per far fronte ad una grave malattia che mi ha colpito all'improvviso (fanno tutte così) e per la ...
Pignoramento di stipendi, pensioni e indennità - Tips and Tricks
A proposito di pignoramento presso terzi, ed in particolare di pignoramento di stipendi e pensioni, rispettivamente presso datore di lavoro ed INPS, forse non tutti sanno che: la pensione di invalidità è impignorabile in quanto ha natura di sussidio; l'indennità di mobilità è impignorabile in quanto ha natura di sussidio; ...
Cessione del quinto dello stipendio e pignoramento
La legge disciplina l'ipotesi del cumulo della cessione con uno o più eventuali pignoramenti della retribuzione. Il cumulo può verificarsi in due distinte ipotesi, in relazione alle quali il legislatore fissa precisi limiti quantitativi. Qualora la retribuzione del lavoratore sia già gravata da una trattenuta a titolo di pignoramento e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca