Separata, esposizione insostenibile - parte seconda

Volevo solo precisare che tutti i debiti fuori busta non vengono più pagati già da anni e che in queste condizioni mi risulterà difficile mettere da parte qualcosa, comunque ci proverò.

inoltre, mi preme molto sapere di più riguardo il comodato che mi ha consigliato di fare con i miei genitori. Dunque anche le loro cose sono a rischio pignoramento? E quali cose dovrei inserire nel comodato?

Se lei acquisisce la residenza presso i suoi genitori, in caso di pignoramento vige il principio di presunzione legale di proprietà. In pratica ogni cosa presente nella casa in cui il debitore ha la residenza, viene considerata nella disponibilità e nella proprietà del debitore.

E' poi onere degli effettivi proprietari, tramite l'esibizione di fatture nominative, dimostrare che la presunzione non costituisce la realtà effettiva. Cosa che, si comprende bene, è assai difficile da mettere in pratica.

Ed allora, il rimedio è quello di stipulare un contratto di comodato, che va registrato, in cui si disciplina l'uso, da parte del debitore, dei beni di proprietà dell'altro contraente.

Non è necessario indicare i beni di proprietà di terzi: nel documento sottoscritto è implicito che il debitore ottenga solo la concessione in comodato d'uso di alcuni ambienti è di determinati arredamenti che sono di esclusiva proprietà dell'altro contraente (i suoi genitori).

Ulteriori indicazioni può reperirle in questi topics taggati.

Infine, la circostanza che riferisce, in merito all'inerzia dei creditori a fronte della sua conclamata insolvenza, lascia ben sperare che tale comportamento sia riconducibile ad una valutazione negativa sulla possibilità di recuperare i crediti insoluti attraverso azioni esecutive. Probabilmente i creditori non sono a conoscenza del suo impiego oppure avranno assunto dettagliate informazioni circa la cessione del quinto ed il prestito delega già in corso.

10 aprile 2012 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento esattoriale da parte dell'ufficiale giudiziario
Vorrei sapere se è vero quanto ho sentito in base al dpr 73/602, e cioè che il pignoramento esattoriale presso la residenza del debitore può essere opposto in base all'oposizione scritta nell'art 58 terzo comma del citato dpr. Allego parte del articolo 58 che interessa: Il coniuge, i parenti e ...
Il comodato a tempo determinato, a tempo determinabile ed il comodato precario senza determinazione di durata
Il codice civile disciplina due forme del comodato, quello propriamente detto, regolato dagli articoli 1803 e 1809 e il cosiddetto comodato precario, al quale si riferisce l'articolo 1810 del codice civile, rubricato come comodato senza determinazione di durata. Nel caso di comodato precario, connotato dalla mancata pattuizione di un termine ...
Contratto di comodato di un immobile - Non è opponibile all'acquirente
Il contratto di comodato di un bene stipulato dall'alienante in epoca anteriore al rogito non è opponibile all'acquirente del bene stesso. L'acquirente a titolo particolare del bene concesso in precedenza dal venditore in comodato non può, quindi, risentire alcun pregiudizio dall'esistenza di tale comodato e ha, pertanto, il diritto di ...
Cattivi pagatori credito al consumo e tutela del consumatore – domande e risposte (parte seconda)
Avviene che il debitore stabilisce con una banca o con una società finanziaria una dilazione di pagamento destinata all'acquisto di un bene o un servizio. Pagherà a rate al finanziatore. La banca o società finanziaria pagherà subito l'intera somma al venditore. Il venditore consegnerà subito il bene o servizio al ...
IMU e TASI per immobili a canone concordato, in locazione ed in comodato - Chiarimenti del MEF
Per gli immobili concessi in comodato ai parenti e per quelli locati a canone concordato la prima rata dell'IMU e della TASI in scadenza il 16 giugno 2016 deve essere calcolata sulla base delle aliquote applicabili nell'anno 2015, tenendo conto delle novità introdotte dalla legge di stabilità 2016. Immobili in ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca