Sempre su come comportarsi con equitalia

Impossibilitato a pagare cartelle per 20 mila euro, ed essendo nullatenente, vorrei sapere come procede Equitalia per la riscossione: pignora divano (mi farebbe anche un piacere se me lo parta via) o fa maturare gli interessi fino a quando la cartella arriva ad un milione di euri ed io a 90 anni? Grazie

In effetti è difficile che Equitalia proceda al pignoramento presso la residenza del debitore, a meno che non si tratti di un immobile di lusso, all'interno del quale si presume di rinvenire quadri d'autore, opere d'arte in genere ed arredamenti di pregio e/o antichi.

L'esperienza acquisita presso le case dei comuni debitori ha portato Equitalia a comprendere che il pignoramento, come appunto lei accennava, veniva strumentalizzato al fine di svuotare l'appartamento della roba vecchia. Quindi, generalmente, adesso desiste dall'attivare questa tipologia di azione esecutiva.

Con lei, probabilmente, Equitalia aspetterà il momento giusto, se mai verrà (io glielo auguro, paradossalmente): ne ha tutto il tempo e non c'è altro da fare, al momento. Appena lei troverà un lavoro, non in nero, le verrà pignorato un quinto dello stipendio. Se lo zio d'America le lascerà qualcosa, quel qualcosa le sarà tolto fino a compensare il debito. Se lei vincerà alla lotteria, Equitalia bloccherà il conto corrente e prenderà quanto le spetta. Se acquisterà un veicolo, verrà disposto un fermo amministrativo.

Se avrà figli, toccherà poi a loro pagare, qualora non rinunciassero tempestivamente all'eredità.

Concludo con un breve vademecum di sopravvivenza per debitori Equitalia:

  1. adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale);
  2. vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca;
  3. abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato ed elenco dei beni in comodato puntualmente dettagliato;
  4. circolare con veicolo rigorosamente intestato ad altri: moglie separata, fratello, amico ecc… ;
  5. mai depositare in conto corrente, bancario o postale: tanto ormai lo stato espropria anche quelli con la scusa che son dormienti. Ed allora (anche come corrispettivo di lavoro) banconote da 500 euro, avvolte e compattamente sistemate in ovuli di materiale inerte per inserimento rettale. Con il tempo ci si abitua …

18 gennaio 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartelle esattoriali Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegni e bonifici – data valuta e data disponibilità
Data valuta e data disponibilità del bonifico bancario devono coincidere. La data valuta - vale a dire la data dalla quale cominciano a maturare gli interessi per gli importi accreditati tramite bonifico bancario -  decorre dal momento in cui la banca riceve il versamento. La data disponibilità - cioè la data in cui ...
Cartella esattoriale » Il deposito in comune va sempre notificato
Se il concessionario della riscossione, ad esempio Equitalia, non riesce a notificare la cartella esattoriale direttamente al destinatario, nell'ipotesi in cui lo stesso sia temporaneamente assente dalla propria abitazione, e provveda a lasciarla presso la casa comunale, è necessario avvisare il contribuente del deposito dell'atto attraverso una raccomandata con ricevuta ...
Interessi di mora (o moratori) su cartella esattoriale scaduta - stop ad anatocismo
In tema di interessi di mora (o moratori) dovuti dal debitore  su cartella esattoriale non pagata,  la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio)  è intervenuta, con l'articolo 7 ed i  comma 2-sexies e 2-septies,  disciplinando le modalità di calcolo degli interessi di mora dovuti sulle somme indicate nella cartella di pagamento ...
Cartella esattoriale - sempre impugnabile anche se emessa in base alla dichiarazione dei redditi
Il contribuente può contestare una pretesa tributaria anche in sede di impugnazione della cartella emessa sulla base delle sue dichiarazioni: purché ovviamente tale cartella costituisca il primo atto con cui la pretesa viene portata a conoscenza dei contribuente. E non è affatto necessario che il contribuente versi quanto chiesto in ...
Sinistro stradale con ambulanza » Il veicolo in servizio di emergenza ha sempre ragione: nessun risarcimento per il danneggiato
Quando arriva l'ambulanza a tutta velocità, mai farsi trovare sulla sua traiettoria: in caso di sinistro stradale non avrete mai ragione e nessun risarcimento danni, sia per il mezzo che per la persona, sarà dovuto. In tema di responsabilità da circolazione stradale, anche se i conducenti di veicoli in servizio ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca