Cancellazione della segnalazione in CRIF – Dopo quanto tempo dalla data di regolarizzazione del rimborso del prestito posso esigerla?

Argomenti correlati:

Ho contratto un finanziamento per 36 rate, con inizio il 04/11/2008, ho pagato per 30 rate e poi non sono riuscito ad estinguere il debito. Fatta visura in crif mi ritrovo Data inizio: 04/11/2008
Data fine: 15/12/2014
Numero totale rate: 36 MENSILI 
Importo rata mensilizzata: 247

Mi chiedo ma nel 2014 non sono già trascorsi 36 mesi per ottenere la cancellazione? Mi ricordo, però, che a giugno 2014 sono stato contattato dal recupero crediti proponendomi un saldo e stralcio, mi inviarono via email il contratto da firmare con le rate da pagare e rispedire. Ma in realtà non ho mai firmato e spedito quel contratto. Può essere che in Crif sono stati aggiornati i dati riguardo il saldo e stralcio? E quindi mi ritrovo il 2014 come fine? Ma è legale iscrivere una persona in Crif anche se il contratto del saldo e stralcio non è mai stato firmato? Si può chiedere l’aggiornamento in modo che risulti come fine definitivo l’anno 2015?

Se il piano di rimborso del finanziamento fosse stato completato regolarmente nel novembre 2011, il suo nominativo sarebbe restato visibile ancora per un triennio, associato ai dati del prestito ottenuto, quindi fino al 15 dicembre 2014. Dalla data di fine, la cancellazione della segnalazione (non negativa) può essere richiesta dall’interessato.

Lei però non ha pagato sei rate, avrebbe dovuto conseguire la ulteriore permanenza del suo nominativo in CRIF per ulteriori 36 mesi dalla data di estinzione prevista. Arriveremmo così, anche in questo caso, al novembre 2014, con data di fine segnalazione (negativa – finanziamento non rimborsato) al 15 del mese successivo, come da prassi.

Quello che si evince, leggendo i dati da lei riportati, è che il tipo di segnalazione associato al suo nominativo è non negativa.

Infatti, le segnalazioni di tipo negativo, relative a prestiti e finanziamenti presenti nel sistema di informazioni creditizie di CRIF, avrebbero dovuto essere cancellate automaticamente alla scadenza (15 dicembre 2014) senza bisogno di richieste specifiche. Ed inoltre riportano sempre la motivazione (ritardo nel pagamento delle rate oppure omesso rimborso). Pertanto, lo scenario che si può ipotizzare è che il creditore originario non abbia segnalato alla CRIF la grave morosità non regolarizzata (omesso pagamento delle ultime sei rate).

Quindi, lei è restato iscritto in CRIF come ottimo pagatore: a suo carico risulta un rimborso di 36 rate da 247 euro ciascuna, regolarmente effettuato. In pratica il creditore che ha erogato il prestito non ha aggiornato la posizione dopo il mancato pagamento delle sei ultime rate. Come accennato in apertura del post, lei può chiedere la cancellazione dei dati che la riguardano in qualsiasi momento, se lo ritiene opportuno.

La società di recupero crediti, che l’ha inutilmente contattata nel giugno 2014, non ha svolto alcun ruolo nella vicenda. Il creditore cedente che non ha ritenuto di segnalare in CRIF la morosità (le informazioni contenute in archivio vengono trasmesse a CRIF dalle banche e dalle società finanziarie che aderiscono al Sistema EURISC, non da chiunque) ha ceduto il proprio credito e la società cessionaria non aderisce, evidentemente, al Sistema EURISC (per fortuna del debitore ceduto inadempiente). Altrimenti avrebbe sicuramente aggiornato la segnalazione in negativo (finanziamento non rimborsato) e il record che la riguarda avrebbe riportato, come data fine, il 15 dicembre 2017, senza alcuna possibilità di cancellazione prima di quella data.

4 Febbraio 2017 · Loredana Pavolini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Mi promettono la cancellazione della segnalazione CRIF a mio nome dopo sei mesi dalla regolarizzazione del debito a saldo stralcio - Posso fidarmi?
Ho un'iscrizione in CRIF per un debito mai onorato: ho trovato un'agenzia nella mia città che effettua le pratiche di cancellazione in CRIF dicendomi che se avessi pagato anche a saldo e stralcio il debito, avrebbero cancellato l'iscrizione in soli 6 mesi ed avere la possibilità di poter fare un mutuo. E' possibile? Se pago a saldo e stralcio posso poi fare mutuo o finanziamenti? ...

Rate di rimborso prestito non pagate e regolarizzazione del debito a saldo stralcio - Possibile ottenere la cancellazione del nominativo del debitore dalla CRIF prima che decorrano tre anni dalla data dell'accordo?
Ho una domanda molto semplice, abbiamo scoperto che mio marito è stato iscritto alla CRIF per delle rate non pagate. Premetto che la banca non ci ha mai segnalato di provvedere alla regolarizzazione. Comunque adesso abbiamo saldato il tutto con saldo a stralcio e rilascio della quietanza da parte della azienda creditrice. Volevo sapere se è possibile ottenere un mutuo, se è possibile la cancellazione anticipata o se devono passare i fatidici 3 anni. ...

Segnalazione in crif e regolarizzazione della posizione - Se la cancellazione è automatica e risponde a criteri di legge, cosa me ne faccio della quietanza liberatoria?
Ho fatto richiesta di un mutuo ma mi è stato bocciato in quanto sono stato segnalato in crif come cattivo pagatore: il mio finanziamento e stato affidato ad una società di recupero, sono stato contattato e ho firmato effetti per saldare il debito, debito che ho finito di pagare nel mesi di Settembre 2018. Sono in attesa della liberatoria e volevo chiedere: la cancellazione dei dati in crif rimangono sempre quelli? Cioè 12 mesi per una sola rata? Oppure con la liberatoria posso chiedere la cancellazione dei dati? Ed ancora con la liberatoria posso fare richiesta di un mutuo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cancellazione della segnalazione in CRIF – Dopo quanto tempo dalla data di regolarizzazione del rimborso del prestito posso esigerla?