Possono ancora chiedermi il residuo per un prestito che ho smesso di rimborsare nel 2010?

Nel 2008 ho richiesto un prestito alla compass di 10 mila euro ho pagato solo fino al 2010, poi non potendo più pagare, per motivi di salute. Ora a distanza di 10 anni mi cercano a me e a mia figlia che mi fece da garante per saldare. Ma e possibile? Mia figlia perse il lavoro e io in seguito alla mia malattia percepisco una pensione contributiva di 488 euro pagando 400 euro di affitto. Mi può spiegare se possono ancora pretendere questi soldi? Io ho chiesto a un avvocato e mi ha detto che la segnalazione al CRIF decade dopo 36 mesi. Mi potete aiutare voi a capire come devo agire?

Non so cosa le abbia riferito il professionista a cui lei si è rivolto: fatto sta che la segnalazione in centrale rischi nulla ha che vedere con l'estinzione del diritto del creditore di riscuotere il debito residuo per un prestito non rimborsato.

La prescrizione interviene dopo 10 anni dall'ultima rata pagata, nel suo caso, nel 2010; sempre in assenza di comunicazioni interruttive inviate dal creditore nel decennio. E dunque, il debito va pagato.

Ora, probabilmente, il diritto a riscuotere il residuo non rimborsato è stato ceduto, da Compass, ad una società di recupero crediti: premesso che queste società quasi mai passano al contenzioso giudiziale, e che il più delle volte è possibile raggiungere con questi tizi un accordo transattivo a saldo stralcio (uno sconto rilevante sul dovuto, in pratica) posso solo dire che lei è esecutivamente inattaccabile, percependo una pensione al di sotto del valore assegnato al minimo vitale. Non conosco, tuttavia, la situazione reddituale e patrimoniale di sua figlia, garante del prestito.

17 gennaio 2018 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

prescrizione e decadenza dei debiti e dei crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La PA debitrice può subordinare l'ottemperanza a decreto ingiuntivo alla verifica della regolarità contributiva del creditore
E' quanto hanno deciso i giudici della Corte di cassazione, a sezioni unite, con con la sentenza 4092/2017, laddove è stato affermato che subordinare il pagamento delle somme dovute da un Comune in base ad un decreto ingiuntivo all'attestazione della regolarità contributiva del creditore, dietro presentazione del DURC (Documento Unico ...
Credito al consumo: acquisto tramite finanziaria? » Se il bene non è stato consegnato il consumatore non deve rimborsare il prestito
Acquisto di un bene tramite prestito con finanziaria: se l'oggetto non è stato consegnato o presenta differenze da quello effettivamente richiesto il consumatore ha diritto a non pagare il debito. In caso di credito al consumo la finanziaria non può agire contro l'acquirente del bene finanziato se questo non è ...
Debito solidale e coobbligati - Rinuncia del creditore alla solidarietà verso uno dei condebitori con o senza remissione
Come sappiamo, il debito è in solido quando più debitori (condebitori) sono tutti obbligati al rimborso, in modo che ciascuno può essere costretto all'adempimento per la totalità del debito (o parte di esso) e l'adempimento di uno libera gli altri. Analizziamo, adesso, le differenze fra rinuncia alla solidarietà a favore ...
Accertamento sintetico - Redditi esenti o soggetti a ritenuta d'imposta possono giustificare le spese ed il tenore di vita accertato
Le norme vigenti (DPR 600/73, articolo 38) consentono al contribuente, destinatario un accertamento del reddito con metodo sintetico, di dimostrare, attraverso idonea documentazione, che il maggior reddito determinato o determinabile sinteticamente è costituito, in tutto o in parte, da redditi esenti o da redditi soggetti a ritenute alla fonte a ...
Separazione personale tra coniugi » Ex casa coniugale in affitto: ora chi paga il contratto di locazione?
Separazione personale tra due coniugi: in caso di contratto di locazione per l'ex casa coniugale, il padrone di casa da chi deve pretendere il pagamento dell'affitto? Chiariamo la questione nell'articolo seguente. Come sappiamo, nella fattispecie di una separazione personale tra due coniugi, durante la controversia in tribunale, viene decisa anche ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca