Ho debiti con il fisco – Posso lasciare con serenità i miei risparmi su un conto corrente aperto in Croazia?

Mi sono trasferito in Croazia dopo aver avuto un fallimento che ha segnato la mia vita professionale: ho 44 anni ed ho aperto una attività prendendo anche residenza AIRE. Il mio quesito è: il conto corrente personale ove deposito i miei risparmi è segnalato alle autorità italiane fiscali?

Posso lasciare con serenità i miei risparmi su di esso?

Se non sono stati mai posti in essere trasferimenti di denaro da conti correnti a lei intestati e detenuti in banche di diritto italiano al conto estero, aperto presso la banca croata, e/o viceversa, il suo conto corrente croato non risulterà censito in Anagrafe Tributaria.

Ma, sicuramente, non potrà dormire sonni del tutto tranquilli fino a quando i suoi risparmi verranno depositati su un conto corrente intestato a lei, anche se in un paese estero, peggio se aderente all’Unione Europea, quale la Croazia.

L’iscrizione all’AIRE potrebbe avere, infatti, effetti del tutto indesiderati: qualora l’Agenzia delle Entrate Riscossione decidesse di tentare la riscossione coattiva nei suoi confronti, potrebbe chiedere, assistenza diretta all’omologa croata.

Infatti, sono ormai innumerevoli le direttive di Bruxelles finalizzate a stabilire le regole secondo le quali i Paesi dell’Unione europea (UE) devono prestare mutua assistenza ai fini del recupero dei crediti fiscali. Sono state da tempo standardizzate le procedure (modelli, e referenti) per avviare il recupero dei crediti fiscali vantati dalle amministrazioni nazionali nei confronti di cittadini che si spostano nell’aera UE.

Insomma, non sarebbe poi così difficile, per Agenzia Entrate Riscossione venire a conoscenza dei patrimoni detenuti e dei redditi percepiti dal debitore in Croazia e agire consequenzialmente.

14 Marzo 2018 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

La compass può pignorare anche il conto corrente dei miei figli?
E' da più di un anno ormai che ho perso il lavoro e questo mese scade il sussidio di disoccupazione. Purtroppo ho un debito con la Compass che non ho più modo di estinguere. Avevo anche stipulato un contratto di assicurazione per tutelarmi in caso avessi perso il lavoro, ma si è rilevato una truffa. Adesso temo il pignoramento. Non mi preoccupo per me perché tanto non ho nessun bene immobiliare (viviamo in affitto). Ho cose di poco valore come un pc, la TV, ma niente di che. Mi preoccupo per i miei figli, che studiano all'università e hanno per ...

Pignoramento Conto Corrente - Posso aprirne uno nuovo?
Ma una volta pignorato il conto corrente posso aprirne uno nuovo in un'altra banca o una volta pignorato sono segnalato in tutte le banche? Un po come succede col Crif? ...

Conto corrente di base - Il conto corrente con canone annuale onnicomprensivo senza ulteriori costi a carico del cliente consumatore che può essere aperto anche da protestati e cattivi pagatori
A partire dal primo gennaio 2020, le banche e Poste Italiane sono tenute a offrire al cliente consumatore un conto corrente cosiddetto di base: il conto corrente di base include, a fronte di un canone annuale onnicomprensivo, il numero di operazioni annue effettuabili senza addebito di ulteriori spese definito con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Banca d'Italia. Il decreto individua, per uno o più profili di clientela ai quali il conto di base è destinato, un numero di operazioni sufficiente a coprire l'uso personale da parte del cliente consumatore. Le operazioni e i servizi inclusi nel ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ho debiti con il fisco – Posso lasciare con serenità i miei risparmi su un conto corrente aperto in Croazia?