Se proprietario ufficio non paga rate mutuo io come conduttore che rischio corro

Un amico proprietario di un ufficio, in difficoltà economica, mi ha proposto di affittare un suo negozio/ufficio ad un prezzo molto conveniente. Diciamo che sono molto tentato.

Purtroppo non sta passando un bel periodo e mi dice che fa fatica a pagare le rate del mutuo ipotecario su questo immobile.

A questo punto ho pensato di vedere se esiste una formula o diciture nel contratto d'affitto che tuteli la mia permanenza come da contratto 6+6 anche nel caso in cui lui non dovesse più pagare le rate del mutuo, o almeno non farmi andare via il giorno dopo che la banca decidesse di ritenere mettere all'asta l'immobile.

Da quello che ho letto la formula affitto con riscatto forse mi potrebbe tutelare ma mi vincolerebbe nell'acquisto e a livello contabile comunque è come fosse già mio...

Se il contratto di locazione è registrato a data certa prima del pignoramento, l'acquirente in sede d'asta è tenuto a rispettarlo.

Ma, la proroga è automaticamente disdettata.

Paradossalmente, il problema è dell'attuale proprietario. In ragione dell'esistenza del contratto di locazione e della sua durata, l'immobile avrà un valore minore e maggiore sarà il debito residuo dell'attuale proprietario, dopo la procedura di espropriazione.

25 febbraio 2012 · Patrizio Oliva

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?