Se il condomino moroso vende l’appartamento

Sono debitrice del condominio in cui è ricompreso l’appartamento di mia proprietà per i contributi condominiali degli ultimi due anni e per le quote condominiali relative all’esecuzione di alcuni lavori di ristrutturazione nello stabile.

Sono disoccupata e non ho i soldi per far fronte a questi debiti ed avrei pertanto deciso di vendere la casa? Cosa può accadere?

L’articolo 63 del codice civile (disposizioni per l’attuazione del codice civile) stabilisce che chi subentra nei diritti di un condomino (l’acquirente, nella fattispecie) è obbligato solidalmente con questo al pagamento dei contributi (per le spese ordinarie) relativi all’anno in corso e a quello precedente.

La Suprema Corte di cassazione (pronuncia 15547/2017) ha statuito, poi, che, salvo diverso accordo, responsabile del pagamento delle spese condominiali per i cosiddetti lavori straordinari, è la persona che risulta essere proprietaria del bene al momento dell’approvazione (delibera) degli stessi. La circostanza che tale soggetto ceda e venda poi il proprio immobile prima dell’assemblea di ripartizione delle spese, è dunque assolutamente irrilevante.

Inoltre, recentemente, i giudici di legittimità, con l’ordinanza 21257/2019 hanno affermato che il condominio può promuovere azione di revocatoria ordinaria, ex articolo 2901 del codice civile, per annullare l’atto dispositivo (vendita dell’appartamento) del condomino moroso, precisando anche che, per l’accoglimento dell’azione revocatoria, essendo l’atto dispositivo successivo al sorgere del credito, non è necessaria la partecipazione o la conoscenza dell’intento fraudolento da parte del terzo acquirente, ma la semplice consapevolezza della frode da parte del venditore moroso.

Per evitare strascichi legali sarebbe pertanto conveniente, per il venditore e l’acquirente, concordare, contestualmente al rogito notarile, il pagamento degli oneri condominiali, ordinari e straordinari, dovuti dal condomino moroso.

21 Ottobre 2019 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rispetto per chi ha debiti e vende la casa
In riferimento a questa discussione, chiedo: qualora i miei riuscissero a vendere la casa in maniera regolare; cioè: 1. a prezzo di mercato, 2. a qualcuno che non ha gradi di parentela, 3. e che acquisterebbe la prima casa, 4. con una transazione monetaria regolare tra banche Secondo voi nel caso non potessero comunque saldare i debiti la revocatoria sarebbe matematicamente impossibile o comunque probabile? Se prelevassero tutto l'introito rimanente dalla vendita, la cosa sarebbe legale? O un giorno qualcuno direbbe: dove sono i soldi della casa? Bisognerebbe giustificare qualcosa o semplicemente "non ci sono piu"? ...

Condomino moroso
Nel condominio in cui abito, abbiamo un condomino moroso, che dal 2007 circa non paga le spese condominiali. L'appartamento è stato affittato da molto tempo ( sicuramente prima del 2005 ), e il proprietario abita e vive abitualmente nei pressi di Londra. Per il momento il suo debito lo stiamo finanziando noi altri proprietari attraverso un fondo comune, e l'amministratore ha provveduto più volte a notificarli un decreto ingiuntivo presso una delle sue abitazioni situata nei pressi di Londra (in cui dovrebbe abitualmente abitare). Però tutte le notifiche sono ritornate al mittente, e anche l'ambasciata italiana di londra non è ...

Dare del moroso ad un condomino al di fuori dell'assemblea condominiale integra il reato di diffammazione
La critica nei confronti di un condomino può legittimamente estrinsecarsi all'interno di un'assemblea condominiale o nei rapporti con l'amministratore, ma di certo non può legittimare affermazioni offensive rivolte nei confronti di terzi. Soprattutto se la parte lesa, pur non avendo pagato le spese condominiali, sostiene di essere a sua volta in credito con il condominio (il che esclude la sua morosità, quantomeno fino a prova del contrario). Ed anche in ragione del fatto che il diritto di critica deve essere esercitato nel giusto contesto (assemblea condominiale) e tale non era certamente quello in cui si è manifestata la frase diffamatoria, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Se il condomino moroso vende l’appartamento