Se è un genitore ad avere dei debiti con Equitalia

Il genitore del mio compagno ha dei debiti con Equitalia: egli ha la residenza presso casa nostra.

Se questa persona non paga i suoi debiti, nel caso in cui venga avviato un pignoramento beni, potrebbero pignorare i beni di mia proprietà nonostante io abbia tenuto la ricevuta dove si vede che il cliente che ha acquistato i mobili siamo io e il figlio e non la persona indebitata?

Il pignoramento presso la residenza o il domicilio abituale del debitore è uno strumento di riscossione coattiva a cui Equitalia ricorre, di solito, solo nel caso in cui è ragionevole ritenere che il debitore custodisca, nel luogo in cui vive, beni di pregio e di valore con la cui vendita all'asta si riesca a rimborsare il debito per cui si procede.

Va, inoltre, ricordato che nel pignoramento presso la residenza o il domicilio del debitore vige la presunzione legale di proprietà: si presume, cioé, che tutti i beni presenti nell'appartamento in cui il debitore vive siano di sua proprietà.

La giurisprudenza recente vieta all'Ufficiale Giudiziario la possibilità di prendere visione delle fatture d'acquisto dei beni pignorabili collocati presso la residenza del debitore, rinunciando al pignoramento. Secondo i giudici di legittimità l'Ufficiale Giudiziario deve comunque procedere: spetta poi al terzo effettivo proprietario dei beni pignorati rivolgersi al giudice dell'esecuzione (con il supporto di un avvocato), mostrare le fatture e, se i documenti sono in ordine, chiedere ed ottenere la liberazione dei beni pignorati.

28 aprile 2016 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento presso residenza debitore e presunzione legale di proprietà – problematiche e possibili precauzioni

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...
Debiti ereditari e beneficio di inventario
Il beneficio di inventario consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto. Il "beneficio di inventario" è un istituto che consente all'erede di tenere distinto il proprio patrimonio da quello del defunto (articolo 490 del Codice civile). Questo istituto è opportuno nei casi in cui l'erede ...
Debiti e regime di comunione dei beni – domande e risposte
Quali sono i beni personali che non rientrano nella comuni­one? a. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio. b. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità. c. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge. d. I beni che servono all'esercizio della professione di ...
Contratti di prestito - natura del credito e privilegio
Il privilegio è accordato dalla legge al creditore in considerazione della causa del credito. Il privilegio conce­de al creditore un diritto di soddisfazione privile­giata nei confronti dei debitori chirografari sui beni mobili ed immobili. Il privilegio opera nei confronti di tutti i debitori indipendentemente dal momento in cui il diritto ...
Quello che non si può pignorare
Facciamo prima ad esaminare cosa in una casa NON si può pignorare: 1) le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto; 2) l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi guardaroba, i cassettoni, il frigorifero, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca