Scadenza decreto ingiuntivo e precetto

Avendo subito tre pignoramenti dello stipendio circa 11 anni fa per il primo stanno procedendo a trattenermi un quinto mentre gli altri sono stati messi in coda.

Oggi l’azienda per cui lavoro ha deciso di chiudere e di licenziare i dipendenti: naturalmente il primo credito non è stato ancora soddisfatto del tutto e non verrà ripagato neanche con il quinto del tfr.

Ora, sono a chiedervi se dovessi trovare un nuovo lavoro tutti e tre i crediti essendo già passati più di 10 anni dal decreto ingiuntivo e dal precetto, prima di agire nel nuovo pignoramento devono fare un nuovo decreto ingiuntivo e un nuovo precetto prima di procedere ad un nuovo pignoramento?

Naturalmente, un nuovo precetto dovrà essere notificato al nuovo datore di lavoro del debitore, acché il creditore possa procedere al pignoramento dello stipendio.

Il decreto ingiuntivo, invece, avendo accertato l’esistenza del credito e la sua esigibilità, non va rinnovato e serve ad ottenere il precetto.

Il debitore può opporsi all’esecuzione se ritiene che il nuovo precetto si basi su un titolo esecutivo, quale il decreto ingiuntivo, ormai prescritto.

Il termine decennale per la prescrizione del decreto ingiuntivo che ha originato il pignoramento in corso prima del licenziamento, decorre dalla data dell’ultimo prelievo.

Il termine decennale per la prescrizione del decreto ingiuntivo ottenuto dagli altri creditori, i quali avevano promosso azione esecutiva (risultata poi infruttuosa) di pignoramento presso terzi, decorre dalla data di notifica del precetto che fu a suo tempo inoltrata al debitore ed al terzo pignorato o dalla data di notifica (anche per compiuta giacenza) di successive comunicazioni inoltrate al debitore allo scopo di esigere il credito e, quindi, utili ad interrompere la prescrizione.

24 Novembre 2015 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo e precetto
Mi è stato notificato sia il decreto ingiuntivo che il precetto sulla mia residenza precedente a casa dei miei genitori per cui avevo sia per la notifica del decreto che del precetto già variato indirizzo di residenza . Procederanno al pignoramento su tale residenza in cui vivono i miei genitori? Ora sono sposata, in regime di separazione, casa e beni mobili sono di mia marito, può tutelarsi con un contratto di comodato d' uso? In quanto non dispongo di tale cifra c'è ancora la possibilità di fare una proposta di saldo e stralcio o è troppo tardi? Il quinto del ...

Decreto ingiuntivo precetto e pignoramento - Vorrei ancora dei chiarimenti
Vorrei ancora dei chiarimenti riguardo al precetto e al decreto ingiuntivo: dopo aver ricevuto la DBT la banca o finanziaria può ricorrere in ordine a: 1) precetto 2) decreto ingiuntivo 3) pignoramento presso terzi. E' corretto? Inoltre, dopo il precetto mi pare di aver capito che solitamente si hanno 40 giorni per proporre opposizione, in questi 40 giorni le eventuali somme che dovessero confluire nel conto corrente (stipendio, tredicesima o quattordicesima mensilità) sarebbero bloccate oppure si può prelevare tutta la somma del conto corrente? E per quanto riguarda lo stipendio idem oppure il datore di lavoro è obbligato a trattenere ...

Scadenza dei termini per opposizione a decreto ingiuntivo e notifica del precetto
Vorrei sapere una volta ricevuto il decreto ingiuntivo, e scaduti i 40 giorni per il ricorso, dopo quanti giorni arriva la comunicazione del precetto dove mi invita a pagare entro 10 giorni? E in tal caso ci sono delle maggiorazioni di spese? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Scadenza decreto ingiuntivo e precetto