Sas senza conto corrente - incasso di un assegno allo sportello

In riferimento a questa discussione, ricordo il problema segnalato: la sas non ha più nessun c/c in nessuna banca e nemmeno alla posta. Nessuna banca è disposta ad aprirgli un c/c (neanche Unicredit).

Ha ricevuto in pagamento un assegno Unicredit di euro 1900. Ugo, munito di procura, si è presentato in banca con Visura CCIAA, documenti, timbro e quant'altro. Il direttore si è rifiutato di cambiare l'assegno perchè, secondo un non meglio specificato "regolamento interno", loro non cambiano assegni alle società allo sportello. Domanda: non è che questo "regolamento interno" vada oltre la normativa?

I regolamenti interni non possono certamente violare le leggi e quanto disposto dal codice civile.

Peraltro, se c'è la procura e se la documentazione attesta che il mandatario è il legale rappresentante della sas, e dunque soggetto legittimato a riscuotere l'assegno, non si capisce perché venga negato il pagamento, una volta identificato il procuratore.

Dunque, non resta che presentare, con raccomandata A/R, formale reclamo alla banca monzese chiedendole di esplicitare, per iscritto, le motivazioni in base alle quali ritiene di non dar luogo al pagamento dell'assegno intestato alla sas; ed eventualmente, le modalità con cui il legale rappresentante di una sas, impossibilitata ad aprire un rapporto di conto corrente, potrebbe incassare il titolo.

Decorsi 30 giorni dal ricevimento della raccomandata AR da parte della banca, in mancanza di una risposta o a fronte di una ulteriore conferma dell'intenzione della banca di voler negare il pagamento di un titolo di credito allo sportello, richiamando le direttive di un non meglio specificato regolamento interno, si potrà procedere a presentare ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario.

La procedura di ricorso all'ABF è molto semplice, il dossier può essere trasmesso per posta e non è necessaria l'assistenza legale.

Ulteriori info in questo articolo.

14 ottobre 2015 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

assegno bancario
ricorso arbitro bancario finanziario

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno tratto su conto corrente di una società - non basta la sola firma del rappresentante
Quando l'assegno è tratto su conto corrente intestato ad una società, il titolo deve contenere tutte le informazioni che consentano la chiara, certa ed univoca identificazione del soggetto giuridico titolare del conto corrente. In pratica, accanto alla firma o sigla del rappresentante, deve essere indicata la denominazione sociale, al fine ...
Assegno » La Banca può rifiutarsi di cambiarlo se non siete correntisti?
Una banca non può rifiutarsi di cambiare un assegno bancario a vista solo perché il beneficiario è sprovvisto di conto corrente presso l'istituto di credito. La normativa vigente, regolarizzata dall'articolo 31 del Regio Decreto 1736/1933, chiarisce che ogni assegno bancario è pagabile a vista. Ma, sebbene la legge disponga ciò, ...
Validità della girata in bianco di un assegno trasferibile in nome e per conto di una società
Com'è noto, la girata di un assegno trasferibile (quindi con importo facciale minore di mille euro) può essere piena o in bianco. Si dice piena se insieme alla firma di colui che gira l'assegno (girante) viene apposta anche l'indicazione del giratario, ovvero del nuovo beneficiario. E' in bianco, qualora il ...
Condominio: assegno non pagato » A chi deve essere elevato il protesto?
In caso di mancato pagamento di un assegno del condominio, a chi va elevato il protesto: all'amministratore condominiale, al condominio in se per se o ai singoli inquilini? Chiariamo la questione. Come chiarito in nostri precedenti interventi, la riforma del condominio ha obbligato l'amministratore condominiale a far transitare tutte le ...
Assegno postdatato - un mezzo di pagamento non può avere scadenza futura
Un assegno è un titolo di credito contenente l'ordine incondizionato che il traente (cioè, colui che ha un conto corrente presso una Banca o la Posta) rivolge al trattario (cioè, alla Banca o alla Posta) perché paghi ad un terzo (o sé stesso). Essendo un mezzo di pagamento, l'assegno non ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca