Sanzioni amministrative trasmissibili agli eredi?

Ho ricevuto cartelle esattoriali contenenti sanzioni amministrative per infrazioni alle norme del codice della strada. Volevo sapere se, in caso di mio decesso, il debito è trasmissibile agli eredi.

Il Codice della Strada si preoccupa di stabilire l'intrasmissibilità delle multe agli eredi con l'articolo 199 secondo il quale, l'obbligazione di pagamento a titolo di sanzione amministrativa pecuniaria non si trasmette agli eredi.

In seguito al decesso dell'autore di un'infrazione al CdS (o di un suo coobbligato) gli eredi non sono tenuti, dunque, a pagare la sanzione pecuniaria inflitta al defunto.

La “multa” infatti ha, secondo la legge, un carattere personale e “afflittivo”; costituisce cioè una sorta di punizione che non si può trasferire agli eredi.

28 agosto 2016 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

eredità e successione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Intrasmissibilità agli eredi delle sanzioni amministrative e tributarie - Cosa accade se il decesso del debitore avviene nel corso del piano di rateazione
La legge dispone che l'obbligazione al pagamento delle sanzioni amministrative e tributarie (restano escluse quelle civili irrogate dall'INPS) non si trasmette agli eredi: l'applicazione della norma è immediata per quel che riguarda le sanzioni amministrative (in particolare le multe per infrazione al Codice della strada) o le cartelle esattoriali originate ...
Sanzioni civili tributarie ed amministrative - trasmissibilità agli eredi
L'articolo 65, comma 1, del DPR 600/1973 (eredi del contribuente) recita gli eredi rispondono in solido delle obbligazioni tributarie il cui presupposto si è verificato anteriormente alla morte del dante causa. Ma, per fortuna l'articolo 8 del D.Lgs 472/1997, concernente "disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni ...
Tfr non corrisposto dal datore di lavoro e morte del dipendente » Spetta agli eredi
Alla morte di un lavoratore dipendente, al quale non sia stato ancora corrisposto il TFR (trattamento di fine rapporto), a chi spetta l'ammontare del credito? Quando si parla di TFR è bene sapere che, in caso di decesso del dipendente, lo stesso non confluisce indistintamente nell'asse ereditario del defunto come ...
Cartella esattoriale intestata a defunto » Eredi pagano debiti ma non sanzioni
Gli eredi pagano i debiti della cartella esattoriale intestata al defunto ma non le sanzioni amministrative A volte può succedere che, successivamente alla scomparsa di un proprio caro, i parenti ricevano un avviso di accertamento o una cartella esattoriale relative a debiti del defunto nei confronti dell'erario. A tal proposito ...
Pensione di inabilità e indennità di accompagnamento - Agli eredi vanno corrisposti gli importi liquidati dopo la morte dell'avente diritto
Gli eredi dell'invalido hanno diritto alle quote della pensione d'inabilità e dell'indennità di accompagnamento maturate dalla domanda amministrativa alla morte dell'invalido avvenuta in epoca anteriore all'accertamento dell'inabilità da parte della competente commissione provinciale. Inoltre, il credito inerente a prestazioni assistenziali dovute agli invalidi civili è produttivo di interessi legali e ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca