Ryanair: tariffa supplementare bagaglio a mano? - Sospesa dall'Agcm poiché ingannevole

A fine novembre avevo prenotato un fine settimana a Praga con la mia ragazza: avevo scelto Ryanair per i prezzi più contenuti, ed era ancora prima del cambiamento di politica sul bagaglio a mano a pagamento.

Ora, un mese fa ho ricevuto l'email dalla compagnia che mi avvertiva dell'adeguamento alle nuove disposizioni e della tariffa supplementare da pagare per il bagaglio a mano.

Invece, qualche giorno fa ho sentito dell'intervento dell'Agcm che emanava l'ultimatum al vettore.

Insomma, a che punto siamo? Pagherò o no il supplemento?

Prosegue l'infinita vicenda della tariffa supplementare per il bagaglio a mano da portare in aereo: dopo il cambio di politica del vettore irlandese, Ryanair, arriva lo stop dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm), che decide lo stop per il supplemento.

L'Agcm, infatti, a seguito dell'avvio di un procedimento istruttorio, ha disposto in via cautelare la sospensione della nuova policy bagagli a mano delle compagnie low-cost Ryanair e Wizz Air, che sarebbe entrata in vigore dal 1° novembre 2018.

In base alla nuova policy, è possibile trasportare gratuitamente una sola borsa piccola, da collocare esclusivamente nello spazio sottostante i sedili, mentre è richiesto un supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (trolley), che rappresenta tuttavia un onere non eventuale e prevedibile per il consumatore che dovrebbe essere ricompreso nella tariffa standard.

Di conseguenza, la richiesta di un supplemento per un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo, quale il bagaglio a mano, fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore.

Ryanair e Wizz Air dovranno quindi sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo, rispetto alla tariffa standard, per il trasporto del bagaglio a mano grande (trolley), mettendo gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell'aeromobile.

Le compagnie dovranno comunicare all'Agcm entro 5 giorni le misure adottate in ottemperanza a quanto deciso.

2 novembre 2018 · Andrea Ricciardi

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

Ryanair
tutela consumatore - viaggi e vacanze

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca